facebook twitter rss

M&G Videx in marcia verso
sud alla volta di Corigliano

SERIE A3 - La rinnovata tappa di una stagione sino ad ora più che trionfale, in quota alla compagine di coach Massimiliano Ortenzi, domani, domenica 9 febbraio, transiterà per la visita ai cosentini della GoEnergy Rossano
Print Friendly, PDF & Email

 

GROTTAZZOLINA – La Videx riprende a marciare verso Sud. Domani i grottesi faranno visita alla GoEnergy Corigliano-Rossano nell’ultima delle trasferte più probanti del calendario.

L’ennesimo successo rimediato lo scorso week end nello scontro diretto con Tuscania ha significato la spallata decisiva alla regular season grazie ad un Vecchi super dai nove metri ed un Giannotti che ha sfondato ancora una volta il muro dei venti punti. Un tremendo biglietto da visita riservato ai calabresi, protagonisti di un cambio in panchina alla vigilia dell’ultimo turno di campionato.

Dopo l’arrivo di coach Pasquale Bosco, la GoEnergy è riuscita a smuovere la classifica in quel di Modica, seppur strappando un solo punto in un match molto importante nell’economia della lotta salvezza, mentre la vittoria manca addirittura dal 2019. Un momento non facile per una compagine che si presenta a questa sfida in condizioni diametralmente opposte rispetto all’andata.

Coach Ortenzi, tuttavia, preferisce tenere la guardia alta davanti ad un avversario ferito: “Corigliano arriva con un ruolino di marcia certamente diverso rispetto ad un girone fa, nelle ultime settimane ha faticato molto ad ingranare ed a fare risultato però credo che troveremo una squadra aggressiva, grintosa e vogliosa di uscire da questa difficile situazione perciò dovremo approcciare la gara di conseguenza”.

Se le certezze dal punto di vista dei risultati non sono fin qui mancate, nell’ultimo turno casalingo è arrivata un’altra ottima risposta dalla panchina. Il big match contro Tuscania ha visto infatti l’esordio da titolare di Leo Di Bonaventura. Al classe 2000 coach Ortenzi ha affidato le redini della difesa, in un match dal peso non indifferente, con un compito decisamente arduo: non far rimpiangere un atleta del calibro di Roberto Romiti, lasciato precauzionalmente a riposo.

Una prova doppiamente complicata per il più giovane del gruppo che tuttavia non si è fatto trovare impreparato: “Leo ha fatto una prestazione più che buona contro Tuscania – ha aggiunto Ortenzi -, molto positivi alcuni aspetti mentre altri sono da migliorare ma nel complesso possiamo stare tranquilli perché anche con lui in campo possiamo esprimere un buon livello di gioco nei fondamentali di seconda linea”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X