fbpx
facebook twitter rss

Bid-rex, dal litorale nord
al parco sul Chienti: progetti work
in progress per Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT'ELPIDIO - Dal Comune: "Porto Sant'Elpidio è stato fin da subito incluso nel progetto europeo in virtù del MasterPlan preliminare all’aggiornamento del Prg, dove sono state individuate connessioni ecologiche tra la pineta litoranea, il parco collinare e il lungomare nord/foce del Chienti"
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì scorso nel Centro visite del Parco del Conero, a Sirolo, si è tenuto uno degli ultimi incontri del progetto europeo Bid-rex, Interreg Europe, che vede coinvolti sei stati europei: Italia, Spagna, Ungheria, Slovenia, Gran Bretagna, Belgio.

“L’Italia è rappresentata dalla regione Marche e Porto Sant’Elpidio – fanno sapere proprio dal Comune elpidiense – è stato fin da subito incluso nel progetto europeo in virtù del MasterPlan preliminare all’aggiornamento del Prg, dove sono state individuate connessioni ecologiche tra la pineta litoranea, il parco collinare e il lungomare nord/foce del Chienti”.

“Grazie alla nuova pianificazione urbanistica- dichiara l’ex assessore all’urbanistica e all’ambiente, oggi consigliera comunale, Annalinda Pasquali – sono state individuate due zone strategiche: il litorale nord, di cui sono recentemente partiti i lavori e un’area centrale dove le indicazioni della Rete Ecologica Marchigiana sono state applicate alla progettazione di un parco urbano che funge da collegamento tra la città e le aree agricole”.
A rappresentare la città di Porto Sant’Elpidio al meeting di Sirolo è andata proprio la consigliera Annalinda Pasquali, che ha relazionato ai partner europei lo stato dei progetti. “Giovedì scorso è stata una mattinata intensa e proficua – ha dichiarato la Pasquali – oltre all’opportunità di confrontarsi con tecnici e studiosi della rete internazionale Bid-rex, sono stati avviati dialoghi con i tecnici della Provincia di Macerata e del comune di Civitanova Marche per lavorare nuovamente all’idea di un parco sulla foce del Chienti. Il nostro Comune già cinque anni fa aveva fatto questa proposta all’amministrazione Corvatta, ma finora tutto è stato fermo. Ci auguriamo che grazie alla Rem si possano attuare gli studi fatti e possano esserci progettazioni congiunte. Il ponte sul Chienti e il collegamento ciclopedonale con Civitanova Marche finanziati dalla regione possono essere utili anche per questo: per rendere fruibile l’area attorno alla foce del Chienti” .

“Anche in quest’occasione è essenziale evidenziare la centralità dei temi ambientali nell’azione amministrativa del Comune di Porto Sant’Elpidio – dichiara l’assessore all’ambiente Daniele Stacchietti- rappresentando il progetto europeo Bid-Rex un’azione che insieme alle altre in essere, su tutti il patto dei sindaci per il Clima e per l’Ambiente, sicuramente pone quale obiettivo centrale la volontà di restituire ai nostri figli un mondo migliore rispetto a quello affidatoci dai nostri padri. Ognuno è chiamato a questa responsabilità e l’amministrazione tutta per quanto gli compete è decisa in tal senso”.
Il progetto Bid-Rex si concluderà entro l’anno. Il prossimo appuntamento sarà a Barcellona e lì si tireranno le somme di tutto il lungo lavoro svolto, solo allora giungeranno i finanziamenti per la rinaturalizzazione delle due aree elpidiensi incluse nel Bid-Rex.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X