fbpx
facebook twitter rss

Tragedia all’Isola d’Elba:
farmacista del Fermano muore
dopo la caduta da un dirupo

MONTEGRANARO - Nulla da fare per Sara Dorotei, farmacista residente in provincia di Pisa; la famiglia vive a Montegranaro, il padre Fabrizio è stato per 16 anni segretario generale a Porto Sant'Elpidio
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Era precipitata in un dirupo durante un’escursione all’Isola d’Elba, nel pomeriggio di sabato. Dopo un giorno e mezzo di agonia, si è spenta all’ospedale di Pisa una 36enne originaria del Fermano. Si chiama Sara Dorotei e da qualche anno viveva e lavorava in Toscana come farmacista. La giovane era insieme al suo compagno in località Volterraio quando, dopo una scivolata, è stata protagonista di una rovinosa caduta, precipitando per oltre 10 metri.

Allertati, i vigili del fuoco di Portoferraio sono riusciti a raggiungerla attraverso tecniche SAF, speleo alpino fluviali e l’hanno assicurata ai soccorritori. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per gli accertamenti del caso. Caricata in eliambulanza, ha raggiunto l’ospedale pisano. Purtroppo il trauma cranico riportato nella caduta si è rivelato estremamente serio e nella giornata di domenica la situazione della donna si è fatta disperata. Stamattina il decesso.

La famiglia della dottoressa è molto conosciuta e stimata nel Fermano. I genitori sono originari di Sant’Elpidio a Mare, ma vivono a Montegranaro da diversi anni. Il padre, Fabrizio Dorotei, ha ricoperto ruoli apicali in diversi Comuni marchigiani. E’ stato per ben 16 anni segretario generale a Porto Sant’Elpidio, ha lavorato per alcuni anni anche a Tolentino. La madre è stata per lungo tempo insegnante alla scuola media. Ha una sorella minore, anche lei farmacista. Una famiglia molto apprezzata, ora segnata da un enorme dolore. Sara Dorotei aveva dovuto combattere negli anni scorsi con una grave malattia, da cui era riuscita a guarire. Ma un assurdo destino l’ha sorpresa sabato durante un piacevole momento di svago.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X