facebook twitter rss

M&G Videx, a Sabaudia
c’è il primato matematico

SERIE A3 - In casa della Gestioni & Soluzioni la compagine di coach Massimiliano Ortenzi, grazie al rinnovato 0-3 esterno, ha proseguito il monopolio ininterrotto di stagione fino alla conquista della regolar season
Print Friendly, PDF & Email

SABAUDIA (LT) – Il lupo perde il pelo ma non il vizio.

La banda di Ortenzi liquida la pratica Sabaudia in tre set (21-25; 23-25; 17-25) e fa suo anche il più prestigioso degli obiettivi di questa regular season.

La classifica avulsa sorride infatti alla capolista che, dopo la vittoria al tie break di Porto Viro nell’anticipo di ieri, conquista aritmeticamente lo scettro di miglior primatista del campionato.

Nessuna novità per gli ospiti che scendono in campo con Marchiani e Giannotti in diagonale, Romagnoli e Arienti al centro, Snippe e Vecchi in banda e Romiti libero. Risponde coach Passaro con la diagonale Schettino – Gradi, Pilotto – Garofolo la coppia di centrali, Bisci e Stoyanov in banda e Fortunato a gestire le operazioni di seconda linea.

IL TABELLINO

G&S SABAUDIA 0: Mastracci 1, Katalan, Ristani 3, Bisci 5, Gradi 7, Pilotto 4, Stoyanov 10, Garofolo 8, Schettino, Fortunato (L), Gallo. All. Passaro

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA 3: Minnoni 1, Romagnoli 1, Snippe 14, Vecchi 14, Giannotti 8, Arienti 7, Di Bonaventura (L2) ne, Viciedo 3, Starace 1, Gaspari 6, Marchiani 1, Pulcini, Romiti (L1). All. Ortenzi

ARBITRI: Capolongo e Pasciari

PARZIALI: 21-25 (26’); 23-25 (29’); 17-25 (24’)

LA CRONACA

Parte bene la Videx, subito avanti con Arienti (4-2). Pilotto e Gradi accorciano (7-8) ma Snippe nega prima l’aggancio e poi tenta l’allungo (9-12). Coach Passaro chiama il primo timeout della sfida dopo il muro vincente di Arienti che vale il momentaneo 10-13. Marchiani fallisce dai nove metri (13-15) ma ci pensa Starace, con un altro ace dei suoi, a trovare il +4 (15-19). Stoyanov dimezza le distanze ma Vecchi colpisce due volte in rapida successione prima dell’ace numero 200 di Snippe (18-23). Stoyanov spedisce out dai nove metri e consegna il primo di cinque palle set agli ospiti. Ci pensa ancora una volta Vecchi a chiudere il set (21-25).

Al rientro in campo Sabaudia avanti con l’ace di Stoyanov (4-3). Garofolo in primo tempo trova il +2 (6-4) ma il videocheck decreta out la palla di Gradi e sancisce l’aggancio ospite (6 pari). Il mani out di Giannotti e la pipe di Vecchi valgono il sorpasso (8-9) e la Videx prova a prendere il largo con il primo tempo di Arienti (11-14). Gaspari dimezza il vantaggio spedendo a rete dai nove metri e apre la strada alla serie da quattro di Sabaudia chiusa con l’ace di Gradi (18-16). Leggerezza dei padroni di casa che con un errore di rotazione regalano il pareggio a Grottazzolina (19-19). Romagnoli manda la palla out e Sabaudia è di nuovo sorprendentemente a +2 (21-19). Giannotti e Gaspari trovano in due occasioni il pareggio (23-23). Nel finale Gradi si arrende prima al muro grottese per poi spedire out la palla del 23-25.

Il contraccolpo psicologico si fa sentire. Viciedo, subentrato a Giannotti, e Vecchi portano il +3 (4-7). Ristani prova ad accorciare ma è ancora Vecchi a trovare l’ace con una palla corta che vale il 5-11. In fase centrale di set gli ospiti dilagano e con Viciedo si portano a +11 (7-18). Gaspari, con l’ausilio del videocheck, risponde due volte a Garofolo prima dell’errore dai nove metri di Bisci che consegna alla Videx la prima di ben otto match-ball (16-24). E’ il capitano, Mattia Minnoni, a chiudere i giochi sul 17-25 che manda in estasi la capolista.

 

Articolo correlato:

Il campionato riparte, Videx alla volta di Sabaudia


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti