fbpx
facebook twitter rss

“Sanità, Ceriscioli chiede aiuto ai privati?
Passata l’emergenza risponderà dei tagli”
l’affondo di Sgariglia (CasaPound)

FERMO - Il portavoce fermano di CasaPound: "Non è questo il momento delle polemiche. Speriamo nel buon cuore dei marchigiani. Ma Ceriscioli sappia che quando finirà l'emergenza, e noi tutti ci auguriamo che ci si arrivi il prima possibile, avrà in CasaPound una forza che gli presenterà il conto"
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. Michele Sgariglia e Francesco Pacini

“Ceriscioli ancora parla di sanità?” Inizia così l’affondo del portavoce del Fermano, e già candidato al Senato e alle Europee per CasaPound, Michele Sgariglia, contro il governatore delle Marche.

“Ci vuole un bel coraggio a chiedere l’aiuto alle maggiori aziende marchigiane per costruire una struttura ad hoc per la terapia intensiva quando si è stati protagonisti di tagli e riduzioni di posti letto. Ceriscioli fa parte di quella cordata politica che ha portato avanti la spending review. E questo ha comportato tagli alla sanità e ai posti letto nelle Marche. Se quei tagli non fossero avvenuti e avessimo potuto usufruire dei posti letto che avevamo, ad esempio, dieci anni fa – la critica mossa da Sgariglia – forse oggi, anzi molto probabilmente, oggi avremmo tutti potuto affrontare l’emergenza in maniera diversa, migliore. Non parliamo poi della posizione che il presidente della Regione e la sua compagine hanno avuto nei confronti della privatizzazione della sanità. La Regione che governa, come se non bastasse, risulta ultima nella classifica di attesa nei Pronto soccorso per i codici gialli. Certo – rimarca Sgariglia – non è questo il momento delle polemiche. E non saremo certo noi di CasaPound a farle. Anzi speriamo nel buon cuore dei marchigiani. Ma Ceriscioli sappia che quando finirà l’emergenza, e noi tutti ci auguriamo che ci si arrivi il prima possibile, avrà in CasaPound una forza che gli presenterà il conto”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X