facebook twitter rss

Evade dai domiciliari per fare jogging
in tempo di Coronavirus, i carabinieri
lo bloccano: denunciato due volte

MONTEGRANARO - Nei guai un uomo di origini cinesi fermato ieri dai militari della stazione di Montegranaro guidati dal maresciallo Giancarlo Di Risio. Dall'entrata in vigore del Dpcm i carabinieri hanno effettuato 200 controlli al giorno. 82 le persone denunciate
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Doveva restarsene a casa ma esce a fare footing. E già questo basterebbe per giustificare l’intervento dei carabinieri. Poi, però, non dimentichiamoci che siamo in tempi di restrizioni da contagio del Coronavirus con le disposizioni del presidente del Consiglio dei Ministri che limitano di molto le uscite da casa, anche per attività fisiche e sportive.

Il comandante Giancarlo Di Risio

E così per un cinese, sorpreso fuori casa, a fare jogging, dai carabinieri di Montegranaro guidati dal maresciallo Giancarlo Di Risio,  è scattata anche la denuncia per inottemperanza delle disposizioni dell’autorità, come stabilito dall’articolo 650 del codice penale. E come se non bastasse per lui, quella corsetta gli è costata davvero cara dal momento che l’uomo ora dovrà rispondere di evasione e, appunto, inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

In questi giorni di restrizioni, ossia dall’entrata del Dpcm, i carabinieri della compagnia di Fermo hanno effettuato circa 200 controlli al giorno e son state ben 82 le persone denunciate. Poi, in un clima di tensione, di ansia da Coronavirus, ci sono anche quelle storie che fanno bene al cuore, soprattutto a quello dell’Arma. Una di queste è tutta nel messaggio vocale di un bambino che ha recitato una poesia per ringraziare i militari dell’Arma come raccontato dal comandante della stessa compagnia di Fermo, il maggiore Roland Peluso, all’Ansa.

 

Il toccante messaggio vocale del piccolo Alessandro per ringraziare i carabinieri: “Siete i miei supereroi” ASCOLTA L’AUDIO


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti