facebook twitter rss

Laurea dal computer di casa:
il Coronavirus non frena il 110
e lode di Sara Quondamatteo

PORTO SAN GIORGIO - La giovane sangiorgese si è laureata ieri con una tesi in letteratura polacca. E come capitato a tanti laureandi, l'ha discussa da casa a causa delle restrizioni imposte per contrastare il contagio da Covid-19. Ma il risultato non è cambiato
Print Friendly, PDF & Email

Sara Quondamatteo neolaureata

Laurea davanti a uno schermo di pc? Discussione di una tesi online? Sì, sono le costrizioni a cui anche i laureandi e il mondo accademico sono chiamati in tempo di Coronavirus. Ma la gioia, quella non subisce limitazioni. La felicità di laurearsi, di diventare ‘dottoressa’, oltretutto con un encomiabile 110 e lode, nessuno la imbavaglierà.

E’ il caso della 24enne Sara Quondamatteo che ieri, dopo aver discusso  la sua tesi di laurea all’Alma Mater di Bologna, o meglio per l’Università felsinea, dallo schermo del suo computer, si è laureata con il massimo dei voti, e tanto di lode, in Letterature moderne, comparate e postcoloniali. La giovane sangiorgese si è presentata alla sua ultima prova accademica con una laurea in letteratura polacca, dal titolo “Dostoevskij secondo Milosz: analisi e riflessioni intorno a Demòni e I Fratelli Karamazov” al dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne. Una tesi che chiude il suo eccellente percorso universitario, il 110 e lode ne sono la riprova, per lanciarla nel mondo del lavoro. Nuove prove la attendono, ne è ben consapevole. Il futuro attende Sara, come d’altronde i tanti laureati che in queste settimane non hanno potuto godersi la stretta di mano e i complimenti, faccia a faccia, dei professori.

Vis-à-vis, appunto, perché i rallegramenti sono comunque arrivati via internet. E di certo hanno lo stesso valore. Ora Sara Quondamatteo è lanciata verso nuove avventure. Ma non immediatamente. Qualche ora, qualche giorno ancora per godersi il meritato successo universitario, purtroppo da dentro casa ma circondata dall’affetto, anche se per molti a distanza anche in questo caso, e dalla stima di familiari, amici e conoscenti che oggi festeggiano la loro nuova dottoressa. E quello nemmeno il Coronavirus può impedirlo.

redazione CF


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti