facebook twitter rss

Il colpo e la fuga ma i carabinieri
li bloccano con la refurtiva
:
denunciati per furto aggravato
e violazione delle norme anti-Covid19

PORTO SANT'ELPIDIO - A bloccarli, intorno alle 23, una pattuglia del Radiomobile dopo un breve inseguimento. Trovato con refurtiva per un valore di circa 500 euro. Denunciati per furto aggravato e per aver lasciato la propria abitazione senza un giustificato motivo d’urgenza, come previsto dalle norme attualmente in vigore connesse all’emergenza Covid-19
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Il furto nello chalet ‘Il Veliero’ di Porto Sant’Elpidio. Ma quei due loschi individui non sfuggono all’occhio attento dei carabinieri del Radiomobile e nemmeno a loro sfugge la presenza dei militari dell’Arma. Provano a scappare ma nulla da fare: bloccati con la refurtiva e denunciati a piede libero per il furto ma anche per la violazione delle norme per il contenimento del contagio da Coronavirus. Il tutto nel corso della nottata appena trascorsa.

“I carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile – sezione Radiomobile della compagnia di Fermo, a seguito di alcuni furti che si sono verificati ai danni di stabilimenti balneari ed esercizi commerciali della costa, hanno effettuato nel corso della nottata un mirato servizio preventivo volto ad identificare gli autori dei reati. Intorno alle 23, all’occhio attento dei militari che pattugliavano la zona, non sono sfuggiti due soggetti, che dopo aver notato la pattuglia dei carabinieri, con andatura veloce – il resoconto fornito dalla compagnia dell’Arma di Fermo – hanno tentato di allontanarsi per sottrarsi al controllo.

Da destra, il comandante della compagnia dei carabinieri di Fermo, Peluso, e quello del Norm, Dell’Avvocato

Dopo una brevissima fuga, sono stati raggiunti e trovati in possesso di generi alimentari per un valore di circa euro 500 euro, sottratti poco prima presso lo chalet ‘Il Veliero’. I due, immediatamente identificati in pregiudicati italiani del luogo, avevano poco prima forzato la porta d’ingresso dello stabilimento, trafugando le prime cose che avevano trovato a disposizione. La refurtiva è stata immediatamente recuperata e prontamente restituita al legittimo proprietario e i due denunciati a piede libero. Ora dovranno rispondere del reato di ‘furto aggravato’ alla procura della repubblica di Fermo. I due uomini sono stati anche chiaramente anche sanzionati, per aver lasciato la propria abitazione senza un giustificato motivo d’urgenza, come previsto dalle norme attualmente in vigore connesse all’emergenza “covid-19”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti