facebook twitter rss

Buoni spesa, circa 1200 le domande che verranno soddisfatte a Fermo: da mercoledì la consegna

FERMO - Previsto a fine aprile un nuovo intervento sociale. I beneficiari potranno così godere di uno sconto aggiuntivo del 10% sul valore dei buoni, il cui importo complessivo in questa fase è di 125 euro, diviso in 5 buoni da 25 euro ciascuno, che possono essere utilizzati anche uno alla volta.
Print Friendly, PDF & Email

Buoni spesa. Si parte. Il numero delle domande che verrà soddisfatto è di circa 1.200. Dopo aver ricevuto le istanze (la cui presentazione scadeva ieri), i buoni verranno consegnati già a partire dalla ore 8 di domani mattina, mercoledì 8 aprile, in condizioni di massima sicurezza e cioè a domicilio delle persone, direttamente nelle cassette della posta, quindi senza spostamenti né assembramenti. Saranno contemporaneamente 10 gli equipaggi del Personale Comunale impegnati nella consegna, zona per zona. Si proseguirà nel pomeriggio di domani e tutta la giornata di giovedì.

I beneficiari possono spendere i buoni sin da subito, con la raccomandazione di farlo il più possibile vicino casa: fino a questo momento hanno aderito all’iniziativa ben 39 negozi il cui elenco verrà consegnato insieme ai buoni, l’elenco è in aggiornamento ed è consultabile sul sito del Comune (www.comune.fermo.it alla sezione bonus alimentare). Altri negozi ancora interessati potranno continuare ad aderire.

I beneficiari potranno così godere di uno sconto aggiuntivo del 10% sul valore dei buoni, il cui importo complessivo in questa fase è di 125 euro, diviso in 5 buoni da 25 euro ciascuno, che possono essere utilizzati anche uno alla volta.

Per ricordare a tutti di utilizzare le importanti precauzioni, il Comune di Fermo insieme ai buoni donerà anche una mascherina a ciascuna delle famiglie.

“Un’operazione senza eguali – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro, che ha scritto una lettera alle famiglie destinatarie dei buoni spesa e una lettera agli esercenti – per necessità, per tipologia di cittadinanza raggiunta e per velocità. Operazione straordinaria che si aggiunge ad altri 16 mila euro di contributi per famiglie in difficoltà, ai sostegni della Legge 30 di altri 20 mila euro, agli aiuti a 120 famiglie sui canoni di locazione. Un segno che non potrà essere esaustivo delle difficoltà ma che rappresenta un segno tangibile del Comune verso i cittadini. Vorrei continuare a ringraziare, inoltre, quei fermani e quei cittadini che stanno contribuendo con le loro liberalità in questo particolare momento”.

“Si è arrivati in tempi rapidi a coordinare questa operazione sui buoni spesa che possono essere un piccolo ma importante segno in questi giorni che ci avvicinano alle festività pasquali – ha detto Mirco Giampieri, assessore alle Politiche Sociali. Ringrazio per il lavoro svolto il Settore dei Servizi Sociali, il Dirigente Della Casa e tutto lo staff. In questa fase utilizzeremo circa il 50% dei fondi assegnati, il che ci consente di poter intervenire di nuovo verso la fine del mese di aprile con un nuovo intervento per le categorie che dovranno essere maggiormente sostenute”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti