facebook twitter rss

Emergenza Coronavirus, Ansbach vicina alla sua ‘città gemella’: donazione per il Murri

FERMO/ANSBACH - Con una donazione di alcune migliaia di euro, attraverso alcune realtà cittadine quali l’associazione Amici di Fermo e del Fermano e l’associazione dei vigili del fuoco volontari, la cittadina tedesca ha voluto rinnovare i sentimenti di amicizia che la lega a Fermo
Print Friendly, PDF & Email

Anche la città di Ansbach ha voluto esprimere la propria vicinanza alla città di Fermo, con cui è gemellata, con una donazione a beneficio dell’ospedale cittadino per supportare questo momento emergenziale.

Con una donazione di alcune migliaia di euro, attraverso alcune realtà cittadine quali l’associazione Amici di Fermo e del Fermano e l’associazione dei vigili del fuoco volontari, la cittadina tedesca ha voluto rinnovare i sentimenti di amicizia che la lega a Fermo, in modo consolidato, da ben 14 anni, come noto con scambi culturali, iniziative congiunte, visite reciproche.

Il Sindaco Paolo Calcinaro ha voluto esprimere a nome della città sentimenti di gratitudine per questo gesto importante e generoso, che testimonia come sia sempre bella e forte la relazione fra le due comunità, anche in momenti difficili come questo che stiamo vivendo. Come pure ha voluto ringraziare l’impegno e il pensiero per la città di Fermo della stessa associazione fermana “Amici di Ansbach”, presieduta da Francesco Gismondi, che ha fatto una donazione sia all’ospedale Murri che alla sottoscrizione aperta dal Comune di Fermo, per dare un ulteriore segno a supporto dell’emergenza, associazione fermana che non è nuova a gesti di liberalità come fatto anche qualche mese fa a beneficio delle situazioni di disagio sociale cittadine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti