facebook twitter rss

Festa del Patrono “Loira consegni
le chiavi della città al nostro Santo”
la proposta di Porto San Giorgio Social

PORTO SAN GIORGIO - L'idea del gruppo social per onorare, comunque, nonostante le restrizioni imposte dal contagio del Coronavirus: "Il parroco, dopo la celebrazione secondo le normative Cei, potrebbe portare in processione il simulacro, scortato dalla polizia municipale e col supporto della protezione civile. E una volta al mare, come tradizione vuole, impartire la benedizione alla città e al mare"
Print Friendly, PDF & Email

“Tra 9 giorni ricorre la festività del nostro Patrono, San Giorgio. Nessun festeggiamento per ovvi motivi legati al Coronavirus ma qualcosa si può fare. Come accaduto in passato e come sta avvenendo in tanti altri comuni d’Italia, la festa religiosa si potrebbe comunque svolgere. Senza popolo, naturalmente”. E qui scatta la proposta del gruppo social Porto San Giorgio Social con, in testa, Stefano Marilungo.

“Il sindaco potrebbe consegnare simbolicamente le chiavi della città al Santo Patrono, un gesto di affidamento. E il parroco, dopo la celebrazione secondo le normative Cei, potrebbe portare in processione il simulacro, scortato dalla polizia municipale e col supporto della protezione civile. E una volta al mare, come tradizione vuole – la proposta dell’amministratore del gruppo, Stefano Marilungo – impartire la benedizione alla città e al mare.
Invito il sindaco Nicola Loira gli assessori e i consiglieri tutti a non far cadere nel dimenticatoio la festa di San Giorgio in questa ricorrenza del tutto particolare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti