facebook twitter rss

Arrivati nelle Marche
58 infermieri albanesi,
si divideranno tra le cinque Aree vaste

VIRUS - Ceriscioli: ”Un aiuto concreto per rinforzare la capacità assistenziale sul territorio”. La squadra di infermieri albanesi, che per la maggior parte parla la lingua italiana - aggiungono dalla Regione - è stata suddivisa tra le 5 Aree vaste. Ogni gruppo è stato assegnato ai direttori di distretto
Print Friendly, PDF & Email

“Arrivata ieri pomeriggio nelle Marche una task force sanitaria di 58 infermieri albanesi per rinforzare la capacità assistenziale sul nostro territorio in particolare nelle strutture residenziali e nelle case di riposo”. E’ quanto annunciano, con una nota stampa, dalla Regione.

“Un altro aiuto concreto, dopo l’invio dei medici, da parte dei nostri vicini al di là dell’Adriatico nella battaglia contro il Coronavirus – commenta il presidente della Regione Luca Ceriscioli – Un segno di vera amicizia che accogliamo con profonda gratitudine. A nome di tutta la comunità marchigiana, ringrazio il primo ministro albanese Edi Rama ed il suo popolo per la vicinanza e la solidarietà che stanno dimostrando all’Italia in questi drammatici mesi. Lo sforzo dell’Albania, in proporzione a quello di tanti altri Paesi più grandi e più ricchi, è immenso e ritengo sia di esempio per tutti”.

“La squadra di infermieri albanesi, che per la maggior parte parla la lingua italiana – aggiungono dalla Regione – è stata suddivisa tra le 5 Aree vaste. Ogni gruppo è stato assegnato ai direttori di distretto che disporranno poi le destinazioni nelle strutture sanitarie ed assistenziali del territorio in base alle necessità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti