fbpx
facebook twitter rss

Dal “disastro” al buon senso:
in tanti sul lungomare,
ma nel giorno 2 situazione più ordinata

PORTO SANT'ELPIDIO - Persone di tutte le età in cammino o di corsa sul litorale, ma a parte qualche eccezione prevalgono distanziamento e mascherine
Print Friendly, PDF & Email

Sarà stata la sfuriata a mezzo social del sindaco Nazareno Franchellucci, con l’avvertimento della possibile chiusura del lungomare. Sarà stato il pattugliamento ripetuto nell’arco della giornata da parte di polizia municipale e forze dell’ordine. Sarà stato che il tempo, fino al pomeriggio, è stato più incerto rispetto a ieri, o che dopo l’euforia del primo giorno che ha spinto tutti ad uscire, è tornata la responsabilità.

Di fatto, l’afflusso sul lungomare di Porto Sant’Elpidio, oggi, è stato molto più ordinato rispetto all’anarchia del primo giorno di fase 2, che il primo cittadino non ha esitato a definire disastroso. Numerose le persone di tutte le età a passeggio, di corsa o in bici sul litorale, ma tutte nel rispetto delle disposizioni, con un corretto distanziamento. Molto diffuso anche l’uso di mascherine.

Un po’ meno ligi alle regole i giovanissimi, si è visto qualche gruppetto di adolescenti che si spostavano sulle due ruote o a piedi, che sostavano nei prati o all’altezza della piattaforma da basket. In linea di massima, però, ha prevalso il buon senso. Nel pomeriggio il sindaco Franchellucci è stato su Canale 5, ospite di Barbara D’Urso a Pomeriggio 5 per spiegare le ragioni del suo sfogo e l’auspicio che dopo l’euforia del primo giorno prevalga il rispetto delle regole.

Una speranza condivisa dalla lista di maggioranza Porto Sant’Elpidio al centro, che appoggia la posizione del sindaco e quella espressa dalla segretaria del Pd cittadino Patrizia Canzonetta. “Siamo pienamente d’accordo con entrambi – nota la coordinatrice Livia Paccapelo – quello che si è visto nella giornata di ieri non è accettabile, deve prevalere il senso di responsabilità, o saranno inevitabili restrizioni che nessuno vorrebbe adottare. Abito sul lungomare, all’altezza dei campi da basket e ieri ho visto coi miei occhi un afflusso continuo e disordinato di persone, purtroppo molti senza alcuna cautela nel distanziamento e senza mascherine. Ha fatto bene Franchellucci a richiamare tutta la comunità ad un atteggiamento più serio. Non so se sia stato per la sua presa di posizione, per i controlli o per altre ragioni, sta di fatto che oggi ho visto molto più rispetto delle regole sul lungomare”.

P.Pier.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X