facebook twitter rss

“Sulle vie della parità nelle Marche”,
premiati il ‘Carlo Urbani’ di P.S.Elpidio
e la ‘Calzecchi Onesti’ di Monterubbiano

SCUOLE Premiate le classi 1E e 4D del Liceo Scienze Applicate dell’amministrazione dell’IISS “Carlo Urbani” di Porto Sant’Elpidio con il progetto “DonnA mare” e la 3A della scuola “Temistocle Calzecchi Onesti” di Monterubbiano per la sezione “Lavoro” con il progetto “Wanda Scialè: storia, tradizione, amore per la vita”
Print Friendly, PDF & Email

 

Sulle vie della parità nelle Marche”, videopremiazione in diretta social. Il concorso indetto dall’Osservatorio di Genere con il patrocinio della Commissione regionale pari opportunità è arrivato dunque al suo momento conclusivo. Riconoscimenti per sei scuole marchigiane tra cui l’Iiss ‘Carlo Urbani’ di Porto Sant’Elpidio e la scuola ‘Temistocle Calzecchi Onesti’ di Monterubbiano. In apertura i ringraziamenti dei presidenti di Consiglio regionale, Antonio Mastrovicenzo, e Cpo, Meri Marziali, a tutte le donne in prima linea in questi mesi di emergenza epidemiologica.

L’iniziativa, concorso sul tema della toponomastica femminile rivolto a scuole, atenei ed enti di formazione, giunta alla terza edizione, è organizzata dall’Osservatorio di Genere, con il patrocinio della Commissione regionale pari opportunità e del Consiglio delle donne di Macerata, in collaborazione con il Sistema Museale dell’Università di Camerino, Cgil Cisl e Uil Marche, quest’anno anche con il sostegno di Coop Alleanza 3.0.

La consegna dei riconoscimenti è avvenuta in diretta Facebook, sulle pagine social dell’Osservatorio di Genere e della Cpo. Ad aprire l’appuntamento web, il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, che ha sottolineato il valore del concorso “che permette di riscoprire le tante donne che hanno contribuito allo sviluppo culturale, sociale ed economico dei territori. Un’occasione per mettere in relazione figure femminili, del passato e del presente, con i giovani che potranno interpretare e fare propri quei valori, riferimenti importanti per la loro crescita morale e intellettuale”.

Da Mastrovincenzo un particolare grazie è andato a tutte le donne in prima linea, durante questi ultimi mesi, nell’emergenza Coronavirus. Ringraziamento che la Presidente della Cpo, Meri Marziali, ha allargato anche a tutte coloro “che hanno fornito un prezioso contributo” non solo nel settore sanitario ma anche “nella scuola, nel comparto della distribuzione alimentare, a casa dove hanno continuato a lavorare in smart working aiutando i figli nei compiti, nelle attività educative e curando i propri genitori anziani”. Nel corso del suo intervento la presidente della Commissione pari opportunità ha evidenziato “il significativo successo di partecipazione” riscontrato anche da questa edizione del concorso che attraverso il carattere trasversale della toponomastica ogni anno “offre numerosi spunti didattici, di riflessione, accrescimento e di riscoperta di tante protagoniste visibili e nascoste della storia”.

Contributi in diretta web anche da Claudia Santoni, Presidente dell’Osservatorio di Genere, Danila Baldo, per Topomastica femminile ed Enrico Quarello, di Coop Alleanza 3.0.

Il concorso marchigiano fa parte del progetto nazionale “Sulle vie della parità” promosso da Toponomastica femminile con il patrocinio di Rete per la Parità e diversi altri partner. L’edizione di quest’anno si è sviluppata attraverso quattro sezioni tematiche: Percorsi, Giochi, Narrazioni, Lavoro. Le sei scuole vincitrici hanno ricevuto opere artistiche realizzate da Luisa Gianfelici, Elena Borioni, Aurora Carassai, Daniela Scriboni, Stefania Ciucani. In palio anche premi in denaro e volumi donati dalla Regione Marche e dalla Coop Alleanza 3.0.

I VINCITORI DELLA TERZA EDIZIONE

Ecco i vincitori della terza edizione di “Sulle vie della parità nelle Marche”. La 3C “Grafica e Comunicazione” Istituto di Istruzione Polo3 Fano che, con il progetto multimediale “Luisa Palazzi Gisberti: l’Educazione Inclusiva”, si è aggiudicata il premio “Percorsi di genere” e una menzione speciale; le classi 5BP/ 4AP dell’IIS “Luigi Donati” di Fossombrone con il progetto “Adele Bei” hanno ottenuto il premio “Il viale delle Giuste”; pluriclasse 1-2 Istituto scolastico Rotella Montalto – Scuola primaria “Cesare Battisti” di Carassai si è aggiudicata il premio “Giochi” grazie al progetto “A scuola di parità”; alla 3A Scuola “Temistocle Calzecchi Onesti” di Monterubbiano è andato il premio per la Sezione “Lavoro” con il progetto “Wanda Scialè: storia, tradizione, amore per la vita”;

Le classi 1E e 4D del Liceo Scienze Applicate dell’amministrazione dell’Iiss “Carlo Urbani” di Porto Sant’Elpidio con il progetto “DonnA mare” e la 3A Scienze umane – Scuola Secondaria superiore “Stella Maris” di Civitanova Marche con il progetto “Racconti di donna: un ponte di parole” si sono aggiudicate, a pari merito, il premio per la Sezione “Lavoro” – Scuola secondaria di II grado.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti