facebook twitter rss

Cresciuti i casi di abbandono
di rifiuti: scattano le eco-trappole

PORTO SANT'ELPIDIO - Il sindaco Franchellucci: "Negli ultimi mesi gli abbandoni erano aumentati per questo abbiamo optato per il potenziamento del servizio di videosorveglianza e dare un messaggio di civiltà forte"
Print Friendly, PDF & Email

Nazareno Franchellucci

“Tolleranza zero per chi abbandona rifiuti in modo improprio o sporca la città. Saranno cinque le eco-trappole che verranno installate nel territorio comunale per combattere il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti da parte dei cittadini indisciplinati. Si tratta, nelle specifico, di telecamere altamente prestazionali, capaci di leggere qualsiasi elemento descrittivo e si attivano nel momento in cui rilevano un movimento. Sono mimetizzate nell’ambiente e consentiranno di individuare ogni conferimento straordinario. Le immagini verranno gestite dalla Polizia Locale e dai Carabinieri, e dai soggetti autorizzati dal Prefetto che avranno poi il compiti di emettere le sanzioni ai responsabili dei depositi abusivi”. E’ quanto annunciano dal comune di Porto Sant’Elpidio nella lotta contro l’abbandono di rifiuti.

“Negli ultimi mesi gli abbandoni erano aumentati – ha detto il sindaco Nazareno Franchellucci – per questo abbiamo optato per il potenziamento del servizio di videosorveglianza e dare un messaggio di civiltà forte. Questa amministrazione comunale è da sempre attenta alle tematiche ambientali e ritengo giusto avvalersi anche delle ultime tecnologie all’avanguardia per tutelare la salvaguardia ambientale e prevenire i comportamenti irrispettosi di cittadini poco responsabili.”

L’assessore Daniele Stacchietti

“L’abbandono dei rifiuti – spiega il vicesindaco Daniele Stacchietti – è stato sicuramente uno degli aspetti dolenti del tempo del Coronavirus. Infatti, accanto alla responsabilità della stragrande maggioranza dei cittadini, vi è stato un aumento delle segnalazioni di abbandoni di rifiuti e più in generale uno spregio del decoro pubblico. L’incuria e l’ignoranza di poche persone hanno purtroppo compromesso non solo il decoro di quella via o di quel luogo pubblico ma hanno inciso pure sul costo della raccolta di rifiuti ed in particolare sulle percentuali della raccolta e quindi sull’ecobonus.
In altre parole gli abbandoni pesano sulle tasche dei cittadini corretti. Per questi motivi abbiamo deciso di tutelare l’ambiente e le tasche dei cittadini corretti e civici dotandoci di 5 eco-trappole che installeremo nei luoghi della città dove sappiamo concentrarsi questi comportamenti sbagliati. Le stesse sono amovibili quindi saranno di volta in volta dislocate nella città a bisogno”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti