facebook twitter rss

Portatili alle scuole per la
formazione a distanza, il dono
della Mus-E del Fermano

CORONAVIRUS - Ieri mattina è avvenuta la consegna alle dirigenti scolastiche dell’Isc Fracassetti-Capodarco, dell’Isc Sant’Elpidio a Mare e dell’Ic Monte Urano di quattro notebook da destinare ai bambini più bisognosi per le lezioni on line in remoto
Print Friendly, PDF & Email

L’emergenza sanitaria ha imposto nuove regole e la forzata assenza dalle aule scolastiche, eppure Mus-e del Fermano onlus ha scelto di non fermarsi, confermandosi nuovamente come associazione vicina ed attenta alla formazione dei più piccoli e alle scuole del territorio.

Così, ieri mattina è avvenuta la consegna alle dirigenti scolastiche dell’Isc Fracassetti – Capodarco, dell’Isc Sant’Elpidio a Mare e dell’Ic Monte Urano di quattro notebook da destinare ai bambini più bisognosi per le lezioni on line a distanza.

“Era fondamentale per la nostra associazione attuare nuove progettualità che andassero a sostenere l’istituzione scolastica e l’educazione dei cittadini di domani. Nel timore che questa nuova modalità di lezione frontale, alla quale ci si è dovuti adeguare in fretta e senza essere sufficientemente preparati, potesse lasciare indietro qualcuno, abbiamo investito il ricavato del Natale solidale, organizzato in collaborazione con il Comune di Fermo, nell’acquisto di computer che permettessero ad alcuni ragazzi di essere nella classe virtuale insieme ai loro compagni”, spiega il presidente di Mus-e del Fermano, Enrico Paniccià.

“Abbiamo accolto con grande soddisfazione i ringraziamenti che ci sono giunti dalle dirigenti scolastiche: siamo orgogliosi della considerazione di cui Mus-e gode, a significare la credibilità che ci siamo conquistati in questi dieci anni di storia. Sappiamo quanta fiducia le famiglie stesse ripongano nei nostri progetti dedicati all’educazione, alla crescita e all’integrazione attraverso l’arte, e volevamo che fosse ripagata anche in una situazione di emergenza come quella che abbiamo vissuto e continuiamo a vivere. Per questo abbiamo scelto di esserci, sempre con piccoli ma concreti atti”, ha precisato Paniccià.

“Grazie ai nostri artisti ed alla loro disponibilità abbiamo realizzato dei video-tutorial per accompagnare i nostri studenti in un percorso creativo da sviluppare con i genitori nel lungo tempo trascorso in casa, li abbiamo sollecitati anche con due iniziative a carattere nazionale che potessero stimolarli a non chiudersi nel loro guscio, ma ad esprimersi in libertà. L’ultima di queste iniziative – ricorda ancora il presidente di Mus-e del Fermano – si intitola #Io SguardoDentro e chiede ai ragazzi di rispondere ad una domanda: Dopo il Virus… Che Mondo vorrei? L’abbiamo lanciata attraverso i nostri canali social. Partecipare è semplice e c’è tempo fino al 12 giugno. Con tutti gli elaborati che arriveranno realizzeremo una pubblicazione che resterà la sintesi di come bambini di questa generazione hanno vissuto l’evento che sta cambiando la nostra visione del mondo e delle cose”.

 

Fotogallery relativa della consegna dei materiali 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti