facebook twitter rss

Nessun cambio al vertice,
Fermana avanti con Vecchiola

SERIE C - La società gialloblù, in un dispaccio ufficiale, rende noto di mantenere inalterata la rotta operativa intrapresa a monte e sempre proseguita nel segno del main sponsor, sgombrando il campo da eventuali imminenti cessioni di sorta. "Per noi è imprescindibile il supporto di tutti i partners ed in primis del patron Maurizio, nostra vera anima: se venisse a mancare il suo contributo questa realtà non avrebbe futuro", le parole del vertice presieduto da Umberto Simoni
Print Friendly, PDF & Email

I pilastri al vertice del sodalizio gialloblù, vale a dire il presidente Umberto Simoni ed il patron Maurizio Vecchiola

FERMO – “La Fermana Fc è una realtà del calcio italiano e marchigiano e quest’anno l’avvincente campionato ci vedeva artefici di un bel gioco“”, afferma il comunicato ufficiale della realtà presieduta da Umberto Simoni, che prosegue.

“Una squadra cresciuta in un ambiente che in tre stagioni ha ben preso le misure con la Lega Pro raggiungendo ottimi risultati. Ora la pandemia e la gravissima situazione internazionale creatasi hanno generato un’attesa, uno stand by, da una parte per capire la situazione sanitaria, dall’altra per capire come ripartire, come e quando muoversi”.

Questa l’analisi del comunicato ufficiale canarino mirato a sgombrare il campo dalle ipotesi circolate nei giorni scorsi nel merito di una potenziale cessione della società (vedi l’articolo sotto correlato).

“Ricordiamoci che soltanto fino a pochi giorni fa era ancora tutto bloccato. Siamo davvero lieti dell’interessamento per la Fermana Fc, ed è chiaro che una società seria e una squadra che esprime un bel calcio sia appetibile dagli appassionati – ha proseguito la missiva -. Come società Fermana FC, ci pare doveroso rispondere ai tifosi e alla città per calmare le tensioni che possono sorgere in questi momenti di vivacità”.

“La Fermana Football Club ad oggi non cambia compagine societaria ed il main sponsor, il dottor Maurizio Vecchiola, sarà ancora al nostro fianco. Per il resto dobbiamo capire come la Figc intenderà finire la stagione in corso. Dobbiamo prepararci per il prossimo campionato cercando di esprimere il miglior calcio possibile, a livello giovanile e di prima squadra, per quella che è la nostra realtà ed in base alle nostre potenzialità come sempre accaduto – l’inciso -. In questo momento storico, mantenere la rotta ci pare uno sforzo dovuto alla città di Fermo e a tutto il territorio provinciale (ricordiamo che il 2020 è l’anno del centenario della Fermana, ndr). Infatti in un attimo si potrebbe rischiare la fine di tante realtà marchigiane, anche molto vicine, che non hanno saputo gestire le normali tensioni di mercato. Molte volte i più affezionati, i più attenti, i più speranzosi hanno scelto opportunità poi rivelatesi poco prudenti”.

“Gli imprenditori, con Vecchiola in testa, ci hanno aiutato e ci aiutano a volte anche sopra le loro possibilità per uno sfrenato affetto nei confronti della città di Fermo, della provincia e della squadra rappresentativa del territorio – il congedo gialloblù -. Chiaro è che per la società è imprescindibile il supporto di tutti gli sponsor ed in primis del patron Maurizio Vecchiola, vera anima di questa Fermana: se venisse a mancare il suo supporto questa società non avrebbe futuro. Questo moderno mecenatismo redistribuisce nel territorio dieci volte la ricchezza che questo popolo laborioso dà agli imprenditori, con i quali il confronto è continuo. Ora dovremo analizzare le decisioni che verranno prese nei prossimi giorni dalla Figc, terminare la stagione 2019/20 ed essere pronti per cogliere ogni opportunità per il presente e per il futuro.

p. g. 

 

Articolo correlato: 

Vecchiola, ciao e grazie: la Fermana a Bonetti e Soviero?


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti