facebook twitter rss

Prepara 90 olive all’ascolana
mentre viene operata al cervello

LA CURIOSITA' - E' accaduto ad Ancona. Una donna di circa 60, residente al confine tra Marche e Abruzzo, è stata operata da sveglia con la tecnica "Awake surgery". L'intervento è andato bene con tanto di bontà finale
Print Friendly, PDF & Email

Awake surgery” è una tecnica che consente di operare al cervello un paziente sveglio. Difficile da realizzare ma fondamentale al fine di preservare alcune capacità di chi finisce sotto ferri.

I medici dovevano rimuovere un tumore nell’area deputata al controllo ed organizzazione del linguaggio e dei movimenti complessi della parte destra del corpo. Un’operazione durata circa 2 ore e mezza e finita nel migliore dei modi. Grande il dispiegamento di camici, sotto l’egida del dottor Roberto Trignani, responsabile di Neurochirurgia: 11 persone tra neurochirurghi, neuroanestesisti, infermieri, psicologi e tecnici.Ebbene quello che è accaduto nell’Azienda Ospedali Riuniti di Ancona desta forse ancora più curiosità: una donna di circa 60 anni, infatti, ha confezionato 90 olive all’ascolana in un’ora, proprio mentre si sottoponeva a un intervento di questo tipo.

La donna, residente al confine tra Marche e Abruzzo, ha dunque superato la prova preparando la bontà culinaria regina del Piceno. In passato c’è chi ha fatto di tutto, dal guardare la tv al suonare uno strumento musicale. Le olive, però, mancavano nella lista…

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti