facebook twitter rss

Primo spettacolo per bambini in Italia:
a Porto San Giorgio si riparte con “Marameo”

PORTO SAN GIORGIO - Presentato il programma della quarta edizione del festival di teatro per ragazzi coordinato dal direttore Marco Renzi. Sarà il primo spettacolo per bambini in Italia dopo l’emergenza Covid.
Print Friendly, PDF & Email

di Nunzia Eleuteri

Si riparte con la cultura. Con tante difficoltà ma si riparte. Da Porto San Giorgio arriva un bellissimo messaggio di speranza. E a diffonderlo è proprio l’assessore alla cultura Elisabetta Baldassarri che al Cortile Bazzani questa mattina ha così esordito: “Abbiamo voluto convocare una vera e propria conferenza stampa per dare un segno tangibile della ripartenza. Oggi presentiamo il festival Marameo con il coordinatore Marco Renzi. Un progetto che sarà inaugurato nella nostra città ma abbraccerà più realtà locali. Il settore cultura e spettacolo è stato tra i più penalizzati in questa seconda fase di emergenza Covid – ha sottolineato con dispiacere l’assessore – e ritengo sia importantissimo ripartire, in sicurezza, per poter dare speranza e lavoro ai tantissimi addetti che il settore coinvolge. Nel farlo, abbiamo voluto, con determinazione, che fossero parte del progetto stesso i tantissimi professionisti del nostro territorio. Persone con grandi capacità di cui possiamo essere fieri. ‘Marameo’ sarà un segnale forte non solo nella nostra piccola provincia ma in tutta la Regione.”.

Dello stesso avviso anche Michela Vita, assessore alla cultura del comune di Montegiorgio che ha aggiunto: “Confermo che anche per noi, questa è una bella occasione per dare un segnale di ripartenza. E vogliamo ripartire da quella parte di popolazione che è stata troppo spesso dimenticata in questo periodo e cioè i bambini che hanno dovuto rinunciare a momenti di gioia e socializzazione. Montegiorgio – ha spiegato l’assessore – sta cercando soluzioni all’aperto per il festival che sarà in programma tutti i martedì di luglio nei nostri parchi e sarà ad ingresso gratuito. Siamo davvero molto entusiasti dell’iniziativa.”.

Sono 15 i comuni aderenti. Tra questi la new entry del comune di Lapedona che ha inserito nel manifesto, il 23 agosto, un suo specifico contributo, lo spettacolo “Pappappero” che lo scorso anno aveva riscosso un grande successo di pubblico. Il sindaco Giuseppe Taffetani e l’assessore Luca Pieragostini, presenti alla conferenza stampa, hanno testimoniato come il paese abbia gradito l’iniziativa e da questa idea è partita l’adesione a “Marameo” con l’obiettivo di far diventare Lapedona una città per bambini.

A concludere la presentazione, il coordinatore Marco Renzi che, in questi drammatici mesi, non è stato ad aspettare l’evoluzione degli eventi ma si è prodigato per trovare soluzioni concrete per la ripartenza del settore spettacolo: “Oggi presentiamo la quarta edizione di questo progetto particolare che si chiama ‘Marameo’ – ha spiegato – un festival di teatro per bambini che coinvolge ben 4 regioni (Marche, Lazio, Abruzzo e Puglia) e 15 comuni. Le Marche sono decisamente la regione più attiva di questa iniziativa culturale che si può definire ancora ‘work in progress’ perché i comuni sono disorientati e stanno affrontando problemi nuovi. Ma piano piano aggiorneremo il sito con date e luoghi definiti. Lo spettacolo inaugurale sarà il 15 giugno alle ore 18.15 al cortile Bazzani sul lungomare di Porto San Giorgio. Si partirà con ‘Il brutto brutto anatracolo” con Simona Ripari e Mirko Abruzzetti, artisti locali. E siamo orgogliosi di poter dire che sarà il primo spettacolo per bambini in Italia dopo l’emergenza Covid. L’appello che voglio lanciare ai comuni e al pubblico – ha concluso Marco Renzi – è che questo è il momento di sostenere il settore cultura. Lo spettacolo non può esistere senza pubblico. Il teatro non può essere sostituito dal mondo virtuale. Teatro e pubblico rappresentano un binomio di cui non si può fare a meno. Perciò dateci un segnale di sostegno e aiutateci a far ripartire questo importante settore.”.

Al cortile Bazzani il 15 giugno si potrà inoltre assistere alla mostra fotografica di “Teatri senza frontiere”, progetto internazionale di teatro e solidarietà svolto lo scorso anno a San Paolo del Brasile. Il cortile potrà contenere al massimo 300 posti che garantiscano le distanze di sicurezza secondo le disposizioni anti covid. Il costo del biglietto sarà di 5 € ma i possessori dell’abbonamento al teatro di Porto San Giorgio avranno l’ingresso gratuito per compensare l’ultimo spettacolo annullato al teatro comunale della città rivierasca. In caso di maltempo, l’appuntamento sarà rinviato a mercoledì prossimo, 17 giugno. Per info e prenotazioni: tel. 335 5268147.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti