facebook twitter rss

L’Atletico Porto Sant’Elpidio
pronto a difendere
la rinnovata Serie D

CALCIO - La riunione di fine stagione ha messo nel mirino la ripartenza post Covid 19 nel segno dei tornei 2020/21. Il presidente Marini: "Nel futuro con due assolute certezze: una categoria da tutelare ed un nuovo impianto ristrutturato. Il mio impegno per salvaguardare la compagine societaria e favorirne nuovi ingressi"
Print Friendly, PDF & Email

Un momento dalla riunione svolta nella prima serata di ieri

PORTO SANT’ELPIDIO – Si è svolta nella giornata di ieri, 30 giugno, la riunione di chiusura della stagione dell’Atletico Calcio Porto Sant’Elpidio. E’ stata l’occasione per fare il punto della situazione dalla prospettiva societaria ed economica, con un quadro di fondamentale salute, e da un punto di vista sportivo, con l’ottima permanenza in serie D.

Il dibattito non poteva che incentrarsi sulla emergenza sanitaria che abbiamo vissuto nel corso di questi mesi e sulle inevitabili incognite relative al futuro, tra le quali la ripresa dei campionati, i termini per le iscrizioni e non da meno sul quando il pubblico potrà tornare allo stadio.

“Queste incognite ci introducono formalmente da oggi nella nuova stagione sportiva 2020/21, dove si parte con due assolute certezze: una categoria da difendere ed un nuovo impianto ristrutturato pronto ad accogliere la squadra – precisa il presidente Gianpaolo Marini -. Per tali ragioni il mio compito da oggi ai prossimi giorni sarà quello di verificare la compagine societaria, ovvero verificare quali dei soci che fino ad oggi mi hanno affiancato proseguiranno questo cammino, ma soprattutto verificare e favorire nuovi ingressi che oltre a maggiori risorse economiche possano portare un contributo di idee e di competenza sportiva fondamentale in questo periodo. La bontà del lavoro societario non poteva prescindere e non può prescindere ancora di più oggi dal settore giovanile e dalla sua Juniores che, nella stagione 2019/20, ha ottenuto nel campionato nazionale un ottimo terzo posto”.

“Ringrazio il sindaco per aver partecipato a questa riunione finale e per aver mantenuto la promessa di ristrutturare lo stadio, premessa fondamentale per una ripartenza stabile ed una ricerca di partner idonei a mantenere e sostenere un campionato importante ed impegnativo come quello di serie D”, la conclusione del numero uno biancoblù.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X