facebook twitter rss

A14, depositata l’istanza
di dissequestro per i due
viadotti del Fermano

FERMANO - A darne conferma è stato il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

E’ stata depositata questa mattina, alla procura di Avellino, l’istanza di dissequestro dei due viadotti autostradali che ricadono in territorio provinciale di Fermo. A darne conferma è stato il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, qualche ora fa.

L’istanza depositata dalla società Autostrade contiene anche il parere favorevole del ministero dei Trasporti. A questo punto, come già preannunciato, la parola passa alla procura irpina che dovrà vagliare le carte e la documentazione del concessionario autostradale ed esprimere a sua volta un parere da sottoporre successivamente al giudice per le indagini preliminari per l’eventuale accoglimento della richiesta di dissequestro. Ad oggi risultano ancora sottoposti a provvedimento dell’autorità giudiziaria avellinese tanto il viadotto Valloscura quando quello a cavallo tra Campofilone e Massignano. Gli altri già erano stati dissequestrati nei mesi scorsi. Ovviamente quello più critico è il Valloscura dove il restringimento della carreggiata determina lunghe code, con rallentamenti soprattutto in direzione sud dato il flusso veicolare, e inevitabili disagi al traffico nei comuni di Fermo e Porto San Giorgio con ripercussioni fino alla zona costiera della Valdaso.

Se l’istanza verrà accettata le corsie percorribili saranno nuovamente due, anche se con comunque dei restringimenti dettati dagli eventuali interventi infrastrutturali della società Autostrade. Restano in piedi i cantieri già avviati in questo tratto di autostrada, che dovrebbero concludersi, secondo il cronoprogramma anticipato dal concessionario, entro la fine di luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X