facebook twitter rss

Boxe a tutto tondo sulle
rive dell’Adriatico sangiorgese

PORTO SAN GIORGIO - Dalla mostra di manifesti sui grandi incontri del passato a livello globale alla dimostrazione all'aperto dei giovani boxeur di prospettiva. E' stata una domenica all'insegna della "nobile arte" grazie all'impegno organizzativo della San Giorgio Boxing & Fitness, in collaborazione con il Comitato Marche Fpi e l'amministrazione comunale
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Nicola Loira con Danilo Spurio (San Giorgio Boxing) e Leonard Bundu

PORTO SAN GIORGIO – Pugilato alla ribalta.

La società San Giorgio Boxing & Fitness, in collaborazione con il Comitato Marche Fpi e l’amministrazione comunale, ha regalato a cittadini e turisti una domenica all’insegna della noble art.

Diverse iniziative sono state realizzate dalla dilettantistica sangiorgiose, sia all’aperto che presso la sala Imperatori, dove era stata allestita una mostra di posters che annunciavano i grandi incontri pugilistici mondiali della storia della boxe (vedi articolo correlato).

Eventi disputati sui ring mondiali con i più grandi atleti del mondo. La affascinante esposizione con le splendide opere in arte grafica, rare e preziose, patrimonio del Cr Marche realizzate dal maestro Luigi Castiglione è stata inaugurata dal campione europeo dei pesi welter (2013/14) Leonard Bundu, italiano di Firenze, nonché campione dei giochi del mediterraneo nel 1997 e medaglia di bronzo ai campionati mondiali del 1999.

Diffondere l’mmagine del pugilato è stato l’obiettivo che si era prefissato il manager della San Giorgio Boxing, Danilo Spurio che, grazie alla stupenda giornata di sole, ha organizzato anche una piacevole esibizione all’aperto, sui giardini del lungomare con gli atleti del sodalizio diretti dal coach Matteo Paccapelo, ammirati da tantissimi turisti.

Presente all’evento anche il sindaco Nicola Loira. La giornata di ieri è stata una delle tante iniziative realizzate dalla San Giorgio Boxing che in collaborazione con il Comitato Regionale rappresentato dal vicepresidente Bruno Cozzi e dal dinamico Luciano Romanella, presidente della Nike Fermo, nonostante le difficoltà di questi mesi per l’emergenza sanitaria trovano la determinazione e la forza di insegnare e tramandare i più alti valori del pugilato: quelli di saper resistere, di voler combattere, di non abbassare la guardia e di superare qualsiasi ostacolo rispettando sempre e comunque le regole.

 

Fotogallery

I portacolori delle realtà sportiva sangiorgese con Bruno Cozzi (in piedi sulla destra), Luciano Romanella (accosciato a sinistra) e Danilo Spurio (in basso a dx)

Gli organizzatori davanti ad altre prestigiose stampe del passato

I giovani boxeur durante l’esibizione

 

Articolo correlato: 

Alla Sala Imperatori la mostra di manifesti sulla boxe


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X