facebook twitter rss

Fermo nuovamente fulcro
delle collegiali di ginnastica

G. ARTISTICA - All'interno della palestra Appoggetti, dal 20 luglio fino a fine agosto, le sessioni di lavoro per gli alteti nazionali, junior e senior, a conferma del rinnovato binomio rinsaldato tra città e disciplina. Carlo Macchini primo ginnasta fermano inserito nelle Fiamme Oro della Polizia di Stato
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Due belle notizie per il mondo della ginnastica italiana che hanno come denominatore comune Fermo. Sarà infatti la città ad ospitare, come ormai tradizione e da tre decenni, le collegiali junior e senior di ginnastica artistica nella palestra comunale Appoggetti di via Leti.

Una cornice ideale dove cureranno la preparazione gli atleti nazionali in quattro sessioni dal 20 luglio fino alla fine di agosto (ad esclusione della settimana di Ferragosto). Un calendario impostato dalla Federazione per poter curare al meglio gli allenamenti ma evitando assembramenti di ginnasti che, scaglionati, avranno un largo periodo per prepararsi in assoluta sicurezza e senza la presenza del pubblico, come previsto dalle nuove normative sull’emergenza sanitaria. L’impianto, come confermato dal sindaco Paolo Calcinaro e dall’assessore allo sport Alberto Scarfini, dopo i lavori sull’efficientamento energetico vedrà, in collaborazione con la Federazione Fgi, anche un nuovo impianto di climatizzazione, per farne così una struttura ancor più moderna e funzionale.

“E’ importante che oltre alla promozione della ginnastica e dello sport si metta a sistema la città, e questo è avvenuto grazie al lavoro dell’assessore Scarfini, sostenendo anche l’economia del territorio – ha detto il sindaco Calcinaro”.

“Infatti gli atleti alloggeranno a Lido di Fermo, all’hotel Royal – ha confermato l’assessore allo sport – che ringrazio, così come la Federazione per il lavoro che sceglie di preparare a Fermo, confermandola come base importante per i migliori ginnasti italiani”.

“Siamo lieti di rivedere a Fermo i ginnasti italiani e la squadra che ha combattuto per avere la qualificazione alle Olimpiadi mancate per pochissimi decimi” – le parole di Alvaro Luzi e Marco Mercanti del Consorzio Ginnastica del Fermano.

Ginnastica che a Fermo è storia, questi collegiali sono una tradizione che si rinnovano, nelle Marche abbiamo un ottimo numero di ginnasti nazionali, 6 senior e 1 junior” – ha detto Vincenzo Garino, delegato provinciale Coni. A presentare nel dettaglio il collegiale maschile di Fermo il professor Marco Fortuna dell’Accademia Nazionale della Fgi che ha ringraziato l’amministrazione comunale per la collaborazione e il lavoro per migliorare sempre di più l’impianto di via Leti.

Altre buone notizie sono state portate dal professor Luigi Peroli, fermano, tutor dell’Accademia della Fgi che ha parlato di prossime gare nazionali a Fermo a fine anno, di un ginnasta inglese che ha scelto di prepararsi a Fermo per due mesi, affascinato dall’impianto fermano e di una ginnata abruzzese che si è stabilita a Fermo per praticare tale disciplina sportiva e frequenta le scuole della città.

Alla collegiale parteciperanno anche atleti marchigiani come Cingolani, Principi e Levantesi di Macerata, Giannini e Casali di Ancona e gli atleti di casa della Fermo 85 (rappresentata alla presentazione da Rita Sacripanti) come Mario Macchiati, che si è detto pronto a ripartire con questo tipo di preparazione e Carlo Macchini, la seconda bella notizia della ginnastica, che è entrato a far parte delle Fiamme Oro della Polizia di Stato e che da domani inizierà a frequentare il corso per allievi agenti a Moena.

Emozionato e consapevole di questo nuovo percorso”, ha detto il ginnasta azzurro che ha ricevuto l’incoraggiamento e le congratulazioni dal sindaco, dall’assessore e da tutti i presenti alla conferenza stampa di presentazione del collegiale maschile che hanno sottolineato questo nuovo e meritato successo per l’atleta fermano, a dimostrazione dell’impegno e del lavoro che sa portare avanti ogni giorno con dedizione e grande volontà, nello sport come nella vita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X