fbpx
facebook twitter rss

Un camper per la prevenzione gratuita delle arteriopatie dilatative, l’impegno del Rotary sangiorgese, Pinciaroli: “A servizio della comunità”

PORTO SAN GIORGIO - Venerdì 24 a partire dalle ore 16 nel piazzale antistante il supermercato Oasi nella zona sud di Porto San Giorgio ci sarà il dottor Giorgio Tombolini, tra l'altro anche lui membro del club rivierasco, che effettuerà uno screening gratuito
Print Friendly, PDF & Email

Un camper sanitario per lo screening gratuito per la prevenzione delle arteriopatie dilatative. E’ solo la prima delle tante iniziative promosse dal Rotary di Porto San Giorgio che, da inizio luglio, vede alla presidenza Mario Pinciaroli dopo il passaggio del martelletto dal presidente uscente Mario Natalucci. Presidente Pinciaroli che questa mattina è stato ospite della trasmissione Diretta Uno, in onda su Radio Fm1, per parlare proprio di questa iniziativa e di come il Rotary sangiorgese, a vent’anni dalla sua nascita, si sia impegnato su più fronti, nel territorio cittadino ma anche con campagne di assistenza internazionali.

“Il camper adibito a struttura sanitaria è di proprietà del distretto 2090 che raccoglie quattro regioni, Marche, Umbria, Abruzzo e Molise – spiega Pinciaroli –  Lo metteremo a disposizione della cittadinanza sangiorgese e non solo, a partire dalle ore 16 del prossimo venerdì 24 luglio nel piazzale antistante il supermercato Oasi nella zona sud di Porto San Giorgio. Ci sarà il dottor Giorgio Tombolini, tra l’altro anche lui membro del nostro club, che effettuerà uno screening gratuito su arteriopatie dilatative. Quello di venerdì  sarà il primo di una serie di tre appuntamenti legati alla prevenzione. Gli altri eventi sono in programma il 10 e 11 ottobre prossimi e il 23 il 24 aprile 2021. Anche nelle altre due occasioni ci sarà la messa a disposizione delle professionalità mediche di alcuni di noi oltre che le apparecchiature”.

Una location non casuale, quella scelta dal presidente Pinciaroli e dai suoi collaboratori del Rotary di Porto San Giorgio.  “E’ una caratteristica del mio modo di essere presidente. Togliere tutte le scuse per non fare controlli… Anche per questo abbiamo scelto questa posizione per la quale ringrazio la famiglia Gabrielli.  Andare al supermercato è una necessità, l’orario è ragionevole per tutti, il sito è comodo per parcheggiare e c’è un medico qualificato. Quindi non ci sono ragioni scuse per non approfittare di questa occasione e fare uno screening. Se bisogna attendere qualche minuto si può intanto fare la spesa e poi si torna. Insomma, non ci sono alibi.  Ovviamente sarà tutto nel rispetto della privacy. Uno screening che va nell’ottica della prevenzione pura. Al partecipante verrà rilasciato un foglio, firmato dal dottore, in cui verrà scritto quanto rilevato. Sarà poi il paziente a seguire un eventuale percorso sanitario. In passato è capitato che qualcuno ha scoperto di avere problemi e grazie a questo screening ha avuto modo di approfondire in maniera tempestiva per poi venirne poi fuori. Prevenzione pura.”.

L’appuntamento di venerdì 24 luglio è stato organizzato grazie alla collaborazione dell’Oasi di Porto San Giorgio e della Trattoria Mollica di Civitanova Marche.

Ma l’impegno del Rotary di Porto San Giorgio va oltre le iniziative di prevenzione sanitaria. Tra le mission perseguite da sempre c’è quella legata alla cultura. Da qui l’impegno e il contributo concreto per la riqualificazione di Rivafiorita e il proseguimento dei lavori per la nascita, al suo interno, della pinacoteca cittadina: “Abbiamo una collaborazione molto intensa sia con il sindaco Nicola Loira che con gli assessori Gramegna e Baldassarri – spiega Pinciaroli – c’è molta sinergia. Abbiamo investito una somma ingente per sistemare l’impianto elettrico e altre cose. Siamo inoltre promotori con il liceo artistico di Porto San Giorgio del Premio Licini, da noi istituito insieme alla scuola. Le opere vincitrici delle varie edizioni sono state da noi raccolte e, non appena saranno ultimati i lavori di sistemazione di questo spazio così conosciuto e amato da tutto il territorio, doneremo queste opere per arricchire la nuova  pinacoteca comunale”. 

Impegno non solo locale, ma anche internazionale, con campagne sanitarie importati nei paesi più poveri, come quella per estirpare la polio. Presidente Pinciaroli che ha davanti a sé un anno di lavoro, con progetti già avviati e altri ancora in cantiere, con l’unico obiettivo di servire la comunità, secondo quelli che sono i principi rotariani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X