facebook twitter rss

Università Politecnica, Ingegneria a Fermo riparte dal 23 settembre con lezioni in presenza e da remoto

FERMO - Questa mattina l’annuncio del Sindaco e Presidente Euf Calcinaro e del Preside di ingegneria D’Orazio. "Tutte le lezioni verranno erogate sia in presenza, dando agli studenti, tramite un sistema dedicato, la possibilità di prenotare il posto in aula, al fine di evitare condizioni di sovraffollamento, sia da remoto”
Print Friendly, PDF & Email

 

 “Dal 1° settembre 2020 l’Università Politecnica delle Marche garantirà l’accesso agli studenti per lo svolgimento delle attività didattiche. Le lezioni inizieranno a Fermo il 23 settembre. Tutte le lezioni verranno erogate sia in presenza, dando agli studenti, tramite un sistema dedicato, la possibilità di prenotare il posto in aula, al fine di evitare condizioni di sovraffollamento, sia da remoto”. E’ quanto spiegato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa nella sede Euf in via Brunforte, il Preside e Pro Rettore Prof. Marco D’Orazio e il Sindaco di Fermo e Presidente EUF Paolo Calcinaro.

Se uno studente non volesse o non potesse frequentare in quella specifica giornata potrà comunque seguire la lezione da computer, come è stato già garantito nella fase 1 dell’emergenza sanitaria. Inoltre, una parte delle lezioni (circa 1/3) sarà svolta totalmente in remoto in modo da rendere disponibili le aule più grandi e garantire il necessario distanziamento.

Sarà garantito un servizio di controllo agli accessi, per limitare il rischio di ingresso di persone contagiate ed una costante attività di sanificazione degli ambienti, limitando il più possibile lo scambio di aula tra gli studenti e la possibilità di trasmissione. Al fine di supportare efficacemente l’attività didattica da remoto, l’Ateneo ha effettuato un importante investimento in termini di dotazioni tecnologiche. Oltre a quelle già disponibili, che hanno consentito nell’arco di una sola settimana, di far transitare tutte le lezioni dalla modalità frontale a quella telematica, l’Univpm si sta dotando di attrezzature per la scrittura elettronica e la ripresa video, in modo da rendere sempre più efficaci le attività didattiche condotte a distanza. Per quanto riguarda i laboratori informatici e linguistici si stanno introducendo servizi con macchine virtuali, in modo da garantire, da remoto, lo svolgimento delle attività.

Si stanno conducendo ora le ultime verifiche in merito ai singoli spazi, quali aule, sale studio, al fine di garantire piena sicurezza, ma l’orario delle attività didattiche del prossimo ciclo è già pronto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X