facebook twitter rss

Contributi per non votare nelle scuole,
Romanella: “Lo avevo proposto
ma Calcinaro nemmeno ha risposto”

FERMO - L'ex assessore comunale: "Più di un mese fa proposi di prendere in considerazione i centri sociali come sedi elettorali. Ora arriva anche la Regione. Ma Calcinaro non si pronuncia"
Print Friendly, PDF & Email

Luciano Romanella

“Se non ricordo male sono stato proprio io a proporre di non far votare nelle scuole e di prendere in considerazione i centri sociali come sedi dei seggi. E adesso arriva anche la Regione con la sua decisione di elargire contributi alle amministrazioni che sceglieranno di non individuare nelle scuole le sedi dei seggi elettorali. Ma il podestà di Fermo, Calcinaro, nemmeno si era degnato di rispondermi”. Torna alla carica Luciano Romanella. Questa volta, l’oggetto del suo intervento è la decisione della giunta regionale, con in testa il presidente Ceriscioli, di elargire contributi alle amministrazioni che sceglieranno di non far far votare, in occasione della prossima tornata delle elezioni regionali, nelle scuole.

“Premesso che mi piacerebbe sapere che tipo di contributi è pronta a elargire la Regione, più di un mese fa avevo detto chiaramente di non utilizzare le scuole perché l’istruzione e i nostri ragazzi arrivano prima di tutto. Dobbiamo salvaguardarli, insieme ai docenti e agli addetti ai lavori perché la scuola è perno della nostra società. E con l’occasione proposi di considerare i centri sociali come sedi elettorali. Questo permetterebbe di tutelare i nostri studenti e tutto il sistema scuola, non si interromperebbe l’anno scolastico già duramente segnato dal Covid e, terzo, daremmo un grande esempio, come Comune capoluogo di provincia. E’ un’occasione che non possiamo perdere ma il podestà di Fermo, perché ormai si sente tale, il sindaco Calcinaro, nemmeno si è degnato di rispondermi. Ora nemmeno risponderà?”.

Elezioni, Romanella: “Salvaguardiamo le scuole, si valuti l’ipotesi di votare nei centri sociali”

Regionali, contributi ai Comuni che non utilizzeranno le scuole


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X