facebook twitter rss

Tari 2020, prevista l’agevolazione
per b&b ed affittacamere

FERMO - Il Comune ha destinato un fondo per erogare un contributo volto a ridurre del 75% la parte variabile dell'imposta agli esercenti di attività turistico ricettive di natura extra alberghiera. Domande entro il prossimo 9 ottobre
Print Friendly, PDF & Email

 

L’assessore al bilancio del Comune di Fermo, Savino Febi

Una misura per sostenere la ripartenza, per essere vicini con questa modalità alle strutture turistico-ricettive che hanno risentito del periodo dell’emergenza sanitaria.

Il Comune di Fermo ha destinato uno specifico fondo per erogare un contributo volto a ridurre del 75% la parte variabile della Tari 2020 rivolto agli esercenti di attività di Bed & Breakfast, affittacamere e similari, ossia quelle attività turistico ricettive di natura extra alberghiera (disciplinate dagli artt. 21 e segg. della Legge Regionale Marche n. 6 dell’11/07/2006).

“Un modo per far recuperare, dopo il blocco imposto dall’emergenza nei giorni dei ponti dei mesi scorsi e di Pasqua, un sostegno ed una vicinanza ad un settore importante, che in questi giorni sta vedendo anche a Fermo la presenza di numerosi turisti e visitatori, giorni da tutto esaurito che stanno riempiendo la nostra città”, le parole del Sindaco Paolo Calcinaro.

“Alla pari di altre attività produttive, anche i B&B avranno una riduzione della Tari considerando il momento particolare che si è presentato nel corso del 2020. L’amministrazione comunale, pur nella consapevolezza che tale misura non risolverà tutto, vuole comunque essere vicina a questa categoria, praticando quanto è possibile per dare energia al settore turistico-ricettivo, che è e dovrà essere un motore dell’economia locale”, ha detto l’assessore al bilancio Savino Febi.

Requisiti per l’accesso al beneficio. Possono partecipare al bando tutti i soggetti in possesso dei seguenti requisiti alla data della presentazione della domanda: essere titolari nell’ambito del Comune di Fermo, di attività di Bed & Breakfast, affittacamere e similari ossia quelle attività turistico ricettive di natura extra alberghiera disciplinate dagli artt. 21 e segg. della legge regionale n. 6 dell’11/07/2006, con possesso del titolo abilitativo all’esercizio dell’attività ricettiva, a seguito di presentazione della scia all’ufficio commercio del Comune di Fermo. Iscrizione alla Tari 2020 nella categoria “B&B, affittacamere e similari” (Fascia F); compilazione del questionario relativo alle attività turistico/ricettive inviato con nota prot. 9363/2020.

Erogazione del contributo avverrà a seguito della predisposizione di una graduatoria di tutti i soggetti in possesso dei requisiti richiesti. L’ufficio tributi, già in sede di bollettazione Tari 2020, potrà applicare la riduzione del 75% della parte variabile nei confronti dei soggetti passivi Tari già in possesso dei sopra indicati requisiti;

I contributi verranno concessi a tutti i soggetti in possesso dei requisiti richiesti. L’importo del contributo è pari al 75% della parte variabile della Tari dovuta per il 2020.

Modalità di presentazione della domanda. Potrà essere presentata dal soggetto titolare di un’attività svolta nel territorio del Comune di Fermo, di Bed & Breakfast, affittacamere e similari ossia quelle attività turistico ricettive di natura extra alberghiera disciplinate dagli artt. 21 e segg. della legge regionale n. 6 dell’11/07/2006, formulata in autocertificazione, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, su apposito modello predisposto dal Comune.

La domanda potrà essere compilata direttamente dal sito ufficiale dell’Ente sul link https://comunefermo.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=TRIB_ 010, oppure il modello potrà essere ritirato presso l’Ufficio Tributi del comune o scaricato dal sito internet www.comune.fermo.it  e dovrà essere presentata al Comune di Fermo, entro il giorno 9 ottobre 2020 utilizzando una delle seguenti modalità: compilata direttamente online sul link https://www.comune.fermo.it/it/12444;  direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Fermo, in via Mazzini n. 4 nei normali orari di apertura al pubblico;  a mezzo servizio postale, con raccomandata AR, indirizzata al comune di Fermo, Ufficio Tributi, via Mazzini n. 4, 63900 FERMO. In tal caso farà fede il timbro postale di partenza; a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo protocollo@pec.comune.fermo.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X