facebook twitter rss

La piccola Emilia può tornare in Italia
per curarsi, il grande cuore del Fermano
Il papà Marco: “Grazie, grazie, grazie!”

MONTE URANO - Il giovane monturanese in poche ore, grazie a una raccolta fondi a cui i monturanesi e, più in generale i fermani, hanno risposto in massa, è riuscito a raggiungere la cifra dei 40mila euro per far tornare in Italia la figlioletta affetta da una rara malattia
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Sono bastate poche ore per raggiungere l’obiettivo. La piccola Emilia, figlia del giovane monturanese Marco Malaigia, può tornare in Italia per curarsi. E questo grazie al grande cuore dei monturanesi, dei fermani, che con una risposta immediata, emozionante, hanno raccolto l’appello del padre nella raccolta fondi per racimolare il denaro per rientrare in Italia e far curare la figlioletta affetta da una rara malattia. Ieri, nell’arco di poche ore, infatti, si è arrivati ai 40mila euro necessari per far volare la piccola Emilia dal Messico in Italia. Una mobilitazione solidale, quella partita dal Fermano, che ha emozionato e riempito il cuore di gioia dei genitori della bambina.

Ciao a tutti, vorrei fare un ringraziamento enorme a nome mio, di Fabi Mireles e della piccola Emilia a tutte le persone che hanno contribuito con una donazione. Sono stati giorni veramente difficili e incerti però con il vostro aiuto – ha scritto il giovane Marco sui social – saremo pronti a partire e affrontare questo viaggio per poter arrivare all’ospedale ‘Bambin Gesù’ di Roma, alla ricerca di una diagnosi e una cura. Il mondo – le toccanti parole di Marco Malaigia – è ancora fatto di grandi persone nobili che sono pronte ad aiutare. Non ci sono parole per descrivere quello che avete fatto con poco tempo, grazie di cuore per tutto l’aiuto, la preoccupazione e per starci vicino in questo momento. Senza dubbio c’è sempre un raggio di luce in mezzo alla tempesta. Grazie, grazie, grazie!”

“#emiliagoestoitaly – l’hastag lanciato dall’organizzazione della raccolta fondi, nella persona di Valentina Di Rosa – grazie alla vostra immensa generosità Emilia e i suoi genitori Marco Malaigia e Fabi Mireles voleranno verso l’Italia il 31 agosto. Purtroppo causa coronavirus dovranno fare molti scali. Voleranno con scorta medica Americanmedwings, compagnie Aeromexico e Lufthansa.
Continuiamo a sostenere la campagna, una volta arrivati in Italia la famiglia ne avrà bisogno. Che dire…la bontà umana non ha limiti, voi tutti ne siete la prova. Insieme state facendo la differenza! Avere fiducia nel prossimo, sempre. Che Dio vi benedica, di qualsiasi religione voi siate. Grazie di cuore”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X