facebook twitter rss

Investimenti produttivi innovativi,
la Regione detta i criteri
per gli interventi di sostegno e rilancio

MARCHE - Dalla Regione: "Approvazione, da parte della Giunta regionale, delle disposizioni per interventi a sostegno di investimenti produttivi innovativi sul territorio a cui vengono destinati 1.300.000 euro"
Print Friendly, PDF & Email

“Una strategia di rafforzamento del tessuto produttivo regionale e di attrazione di nuovi investimenti, anche esteri, per sostenere le filiere e le imprese che si stanno riorganizzando per recuperare competitività e quote di mercato. In questa direzione l’approvazione, da parte della Giunta regionale, delle disposizioni per interventi a sostegno di investimenti produttivi innovativi sul territorio a cui vengono destinati 1.300.000 euro”. E’ quanto fanno sapere, con una nota stampa, dalla regione Marche.

“A seguito delle difficoltà al sistema economico e sociale marchigiano causate dall’emergenza sanitaria da Covid 19, le azioni di rilancio e potenziamento di investimenti innovativi anche esteri potranno agire da volano per la crescita del tessuto imprenditoriale.

Interventi che saranno quindi in grado di produrre occupazione, anche favorendo l’inserimento di giovani laureati; rafforzare l’orientamento alla ricerca e innovazione con il coinvolgimento delle Università e delle piattaforme di ricerca promosse dalla Regione; elevare il contenuto tecnologico digitale 4.0 dei processi produttivi, organizzativi e commerciali; favorire i processi di aggregazione di imprese e il rafforzamento delle filiere di fornitura; favorire il riposizionamento competitivo delle imprese nel mercati nazionali ed esteri; sviluppare impatti positivi in termini di efficientamento energetico e rispetto ambientale.

Verrà quindi emanato un apposito bando per la concessione di contributi in favore di progetti che prevedano la realizzazione di investimenti produttivi innovativi finalizzati alla creazione di una nuova unità operativa nel territorio regionale, all’ampliamento di una già esistente e al recupero e riqualificazione di una unità produttiva esistente chiusa. I beneficiari dell’intervento sono le Pmi e le Grandi imprese in forma singola o aggregata”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X