facebook twitter rss

Alla Fermana il nuovo
coordinatore del settore
giovanile è Sebastiani

CALCIO - Compensato dunque il posto lasciato vacante dal dimissionario Tubaldi. De Angelis confermato responsabile tecnico dell'intero vivaio
Print Friendly, PDF & Email

Massimiliano Sebastiani

FERMO – Novità in casa Fermana per quanto riguarda l’organizzazione del settore giovanile: sarà infatti Massimiliano Sebastiani ad assumere il ruolo di coordinatore.

Un incarico sicuramente prestigioso, accettato con entusiasmo dallo stesso Sebastiani.

 

Dopo l’esperienza dello scorso anno ora assume il ruolo di coordinatore responsabile del settore giovanile. Motivo di orgoglio ma anche un impegno molto importante…

“Assolutamente si, è un impegno importante e sicuramente impegnativo, ma che accetto con entusiasmo. Ringrazio la società per la fiducia dimostrata e farò il possibile per ripagarla”.

 

Si riparte sicuramente da un grande lavoro fatto lo scorso anno: quali saranno le linee guida della prossima stagione e gli obiettivi futuri?

“Il lavoro svolto lo scorso anno è stato importante, un peccato doverlo interrompere causa forza maggiore nei primi giorni di marzo. Finalmente oggi sono uscite le date di inizio dei campionati nazionali dopo mesi di attesa e potremo tornare a rivedere i campi da gioco. I protocolli anti Covid sono molto rigidi e l’impegno per far partire tutta la macchina organizzativa sarà maggiore di sempre. Gli obiettivi sono quelli di riuscire nei prossimi anni a far entrare in pianta stabile nella prima squadra ragazzi che escano dal nostro settore giovanile. Nei prossimi giorni ufficializzeremo i nuovi tecnici e lo staff: ci metteremo subito al lavoro per completare le rose, che sono comunque già ben definite.”

 

 

Gianluca De Angelis

Gianluca De Angelis continuerà invece ad essere il responsabile tecnico del settore giovanile.

 

De Angelis, come riparte il settore giovanile dopo una sosta così lunga?

“Ripartiremo a breve, ovviamente seguendo tutti i protocolli dettati dalle autorità. La speranza è quella di poter lavorare in tranquillità, vista la situazione contagi che non ci lascia molto tranquilli. Abbiamo tanta voglia di valutare i nostri ragazzi, i loro miglioramenti e gli obiettivi che riusciranno a portare a termine. Ovviamente faccio un ringraziamento a tutti coloro che non fanno più parte del settore giovanile, il cambiamento è un processo fisiologico da affrontare e che fa parte del gioco”.

 

Quali sono gli obiettivi che vi prefissate?

“Noi cerchiamo sempre di valorizzare al massimo i ragazzi per portarne il più possibile in prima squadra. Già da due anni la prima squadra può contare su diversi elementi del settore giovanile, aggregati nella preparazione estiva, e questo è un motivo d’orgoglio per il nostro settore giovanile. Un in bocca al lupo particolare va ad Alessio Nepi, classe 2000, che dopo un ottima annata in Serie D è stato premiato dalla società con un contratto da professionista. Nella scorsa stagione avevamo ragazzi nel mirino di tante società di serie A e B e in tal senso lo stop ci ha sicuramente penalizzato”.

 

Dopo tanti anni da allenatore si è dedicato al settore giovanile: è per lei un ruolo di grande prestigio?

“Sicuramente sì, è una sfida che ho accettato con grande entusiasmo e affrontato nel migliore dei modi. Nonostante le offerte che ricevo per tornare ad allenare ho scelto questa nuova avventura perché mi dà grandi stimoli: l’obiettivo è di riuscire a portare dei giovani in prima squadra e faremo il massimo sotto questo aspetto”.

 

Articolo correlato: 

Vivaio Fermana, Tubaldi dimissionario

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X