facebook twitter rss

TRAGEDIA ALL’ALBA
Giovane trovato morto in piscina:
vano ogni tentativo di salvargli la vita

SANT'ELPIDIO A MARE - Il dramma si è consumato a distanza di 24 ore dall'incidente mortale che è costato la vita al 63enne Terenzio Marziali. L'sos per il giovane è scattato poco dopo le 5. Sul posto Croce azzurra Sant'Elpidio a Mare e carabinieri. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione. Per il ragazzo non c'era ormai più nulla da fare
Print Friendly, PDF & Email

(foto di repertorio)

di Giorgio Fedeli

A distanza di poco più di 24 ore dall’incidente mortale costato la vita al 63enne Terenzio Marziali deceduto a seguito delle ferite riportate in un sinistro in cui è rimasto coinvolto con il suo scooter, in via Fratte, Sant’Elpidio a Mare si risveglia con un’altra tragedia.

Questa mattina all’alba, infatti, un giovane di circa 30 anni è spirato mentre si trovava in una piscina di una casa nella periferia elpidiense. A lanciare l’sos alcune persone che si trovavano con il ragazzo. Raccolto l’sos, sul posto sono arrivati a sirene spiegate i sanitari della Croce azzurra Sant’Elpidio a Mare, allertati dalla centrale operativa del 118, e i carabinieri della stazione di Sant’Elpidio a Mare. I sanitari hanno provato in ogni modo a rianimare il ragazzo, ma purtroppo per lui non c’era ormai più nulla da fare. A chiarire le dinamiche del decesso saranno ora proprio i militari dell’Arma.

(notizia in aggiornamento)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X