facebook twitter rss

Partiti i lavori sull’argine
dell’Ete Morto in zona Santa Croce

SANT'ELPIDIO A MARE - Dal Comune: "L’intervento consiste nella sistemazione idraulica della sponda sinistra erosa del fiume Ete Morto con fortificazione alla base arginale mediante il posizionamento di massi ciclopici naturali"
Print Friendly, PDF & Email

“Sono iniziati nella giornata di ieri i lavori sull’argine dell’Ete Morto, in un tratto in cui, da sempre, la strada viene interrotta in caso di pioggia. Si tratta di lavori effettuati dalla Regione Marche – tutela del territorio di Fermo (ex Genio Civile) e l’intervento consiste nella sistemazione idraulica della sponda sinistra erosa del fiume Ete Morto con fortificazione alla base arginale mediante il posizionamento di massi ciclopici naturali”. E’ quanto fanno sapere dal comune di Sant’Elpidio a Mare.

“Ci siamo confrontati anche con i residenti della zona in merito a tale problematica – dice l’assessore ai lavori pubblici Norberto Clementi – ed ora arrivano le risposte che ci siamo impegnati a dare. Non sarà un intervento risolutivo ma, comunque, un intervento importante per far fronte alla problematica. Prosegue sempre il confronto ed il lavoro, in sinergia con il Consorzio di bonifica, l’ex Genio Civile e la Provincia di Fermo per fare altri interventi finalizzati a prevenire situazioni che abbiamo vissuto anche recentemente”.
“Le attenzioni sulla situazione dell’Ete Morto sono, da sempre, molto alte – aggiunge il sindaco, Alessio Terrenzi – e con questi lavori si fa un importante passo avanti per evitare che si verifichino situazioni che, fino ad ora, sono state fin troppo frequenti in caso di pioggia. Ci siamo confrontati nel tempo con altri enti ed anche con i cittadini, che ringrazio per la collaborazione, ed ora passiamo ai fatti concreti. Ringrazio i nostri uffici e l’ex Genio Civile che hanno lavorato in sinergia per arrivare a trovare una soluzione al problema”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X