facebook twitter rss

Controlli della Stradale, sanzionati
anche due conducenti di scuolabus
ma i bimbi viaggiano in sicurezza

FERMANO - In occasione dell'European Safety Day sono stati effettuati 23 posti di controllo, 268 veicoli controllati, 121 sanzioni amministrative elevate, con 518 punti decurtati. 86 sono stati i conducenti sanzionati per mancato uso delle cinture di sicurezza, 31 le persone trovate alla guida con il telefonino in mano, 36 le violazioni legate all'eccesso di velocità
Print Friendly, PDF & Email

Il 16 settembre 2019 si è svolta la campagna European Safety Day organizzata da Roadpol, il Network europeo delle Polizie Stradali, con lo scopo di ottenere a livello europeo una giornata a zero vittime sulla strada. La Polizia Stradale di Fermo, da sempre attenta al tema sicurezza stradale, ha messo in campo sull’intero territorio provinciale, tutte le proprie risorse per contrastare le condotte di guida che maggiormente favoriscono il fenomeno dell’incidentalità.
E così sono stati effettuati 23 posti di controllo, 268 veicoli controllati, 121 sanzioni amministrative elevate, con 518 punti decurtati.

“In particolare 86 sono stati i conducenti sanzionati per mancato uso delle cinture di sicurezza (tra cui due autisti di scuolabus durante lo svolgimento del normale servizio), 31 le persone – i dati forniti dalla sezione di Polizia Stradale di Fermo guidata dal dirigente, commissario capo Ernesto Bamonti – trovate alla guida con il telefonino in mano, 36 le violazioni legate all’eccesso di velocità, grazie all’ausilio di apparecchiature speciali.

Il dirigente Ernesto Bamonti

Facendo un raffronto con la medesima campagna svolta nel 2019, si è notata una mutata attenzione alla salvaguardia del trasporto dei più piccoli, anche alla luce delle novità introdotte in materia di dispositivi anti-abbandono.
Infatti, i controlli estesi anche nei pressi delle scuole dell’infanzia hanno evidenziato l’assenza di violazioni in materia di sistemi di ritenuta (seggiolini e alzate) su una moltitudine di autovetture controllate. E’ un dato positivo e molto confortante -nota il dirigente della Sezione Polizia Stradale Comm.C.  Ernesto Bamonti- che dimostra sicuramente una maggiore consapevolezza da parte dei genitori verso il fenomeno dell’incidentalità che riguarda le categorie più vulnerabili”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X