facebook twitter rss

“Non ci fermeremo, il futuro arriva sempre”
Per Fortuna nessun pentimento
per il mancato accordo col Pd

POLITICA - Dal candidato sindaco di Movimento 5 Stelle e L'Altra Fermo l'impegno a proseguire il percorso intrapreso
Print Friendly, PDF & Email

di Serena Murri

Il candidato sindaco Stefano Fortuna, sostenuto dal Movimento 5 Stelle e dalla lista civica di sinistra L’Altra Fermo, commenta a caldo l’esito di campagna elettorale da lui incentrata su diversi temi, tra i quali l’ambiente, ma anche con l’accusa all’Amministrazione uscente – oggi vincente – di assenza di progettazione. Una candidatura, la sua, proposta per entrare e garantire una presenza all’interno del Consiglio, come avvenuto negli ultimi 5 anni.

Nonostante i magri risultati in termini numerici, Fortuna ha dichiarato di non aver pentimenti relativamente al fatto di non aver fatto accordi col Partito Democratico. «Assolutamente nessun pentimento. Loro sono riusciti a toccare temi ai quali hanno lavorato nel tempo. Per noi è diverso, poi a progettare sul futuro sono tutti buoni. Continueremo a fare il possibile e a darci da fare».

Visto l’orientamento green e i temi trattati, forse la città di Fermo non è ancora pronta a progetti come quello di Fortuna: «Dovremo aspettare. Il futuro arriva sempre. Se restiamo nel presente, il nostro progetto è oggi. Da opposizione potremo stimolare con il nostro lavoro, ne abbiamo le forze e lotteremo mani e piedi per una progettazione per Fermo. Non ci fermeremo, non solo come candidati ma anche con la lista L’Altra Fermo per i temi che si stanno di più a cuore. Noi abbiamo lavorato solo sui temi, non sulle amicizie e non sul porta a porta, a differenza di quello che hanno fatto altri. Sono venuti a chiedere il voto perfino a me».

Candidato pentastellato che poi passa ai ringraziamenti: “Un grazie a tutti quelli chi ci hanno sostenuto, a chi ci ha criticato ed ha scelto altro dandoci la possibilità di farci crescere e migliorare, a chi ci ha votato dandoci fiducia e un grazie a chi mi ha aiutato, anche solo con un piccolo gesto, in questa campagna elettorale. Riconosciamo la sconfitta, ma eravamo consapevoli delle difficoltà in cui ci trovavamo. Ma siamo andati avanti, per parlare di quelli che erano i nostri interessi come cittadini sensibili e di temi che prima o poi Fermo dovrà affrontare. Ovviamente siamo sempre stati con i piedi per terra, siamo cittadini e stiamo con i cittadini e sapevamo del plebiscito per il riconfermato sindaco Paolo Calcinaro al quale mando gli auguri per un buon lavoro. Il Movimento 5 Stelle e L’Altra Fermo sono state l’unica forza politica di opposizione degli scorsi 5 anni e, anche se ridimensionati, dovevamo esserci. Torneremo tutti a lavorare non solo come opposizione, ma anche e soprattutto come forza propositiva. Ogni tema presentato in questa campagna elettorale sarà portato da me in consiglio e stimoleremo questa amministrazione verso nuovi progetti. Continueremo come abbiamo sempre fatto ad essere un punto di riferimento per tutti i cittadini e a programmare riunioni periodiche, pubbliche ed aperte a tutti. Riunioni che si comporranno di nuove persone e in cui cercheremo di convogliare persone competenti per organizzare il futuro della nostra città. Avevo promesso da candidato sindaco di essere il vostro portavoce ed anche da consigliere sarò io la vostra voce in consiglio.  Ma servirà la vostra partecipazione, la vostra presenza e le vostre idee per dare a quel singolo voto in consiglio un peso 10,100, 1000 volte maggiore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X