facebook twitter rss

Regionali, FdI primo partito nel Fermano
Il Pd si ferma al 21,72%, crollano i 5 Stelle

REGIONE - Nel Fermano il Pd si ferma al terzo posto con il 21,72% delle preferenze. Exploit di FdI che diventa invece il primo partito con ben il 23,29% dei voti, seguiti dalla Lega (22,15%). Effetto ribaltone anche nella quinta provincia delle Marche.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Effetto ribaltone anche nel Fermano dove il voto delle regionali regala a FdI il podio con 16.883 preferenze pari al 23,29% dei voti. Quello della Meloni diventa così il primo partito nella quinta provincia scalzando addirittura la Lega al 22,15% ed il Pd al 21,72%. Per i dem momento difficile. Pur mantenendo dai banchi dell’opposizione, in seno all’Assemblea, il primo posto a livello Marche, con il 25,10%, pari a 156.358 preferenze, la formazione del segretario Zingaretti riesce a fare un sospiro di sollievo, ma non ad evitare ora un confronto interno sulle responsabilità della sconfitta. Il Pd dunque resta ancora il primo partito in Regione, seguito dalla Lega di Salvini che si ferma al 22,38% con 139.414 voti e da Fratelli d’Italia al 18,66%. Numeri molto diversi da quelli delle precedenti regionali quando il Pd fece registrare un lusinghiero 35,13% e il Movimento 5 Stelle il 18,89%. Quest’ultimo ha perso oltre dieci punti percentuali marcando, semmai ce ne fosse bisogno, lo scostamento tra l’appeal che esercita a livello nazionale e quello che invece riesce ad avere a livello locale. Giù anche Forza Italia che passa dal 9,4 al 5,89% e nel fermano al 7,14. Italia Viva si attesta in provincia al 3,17%, tutte le altre 12 liste sotto al 3%.

Per i 5 Stelle il dato va poco oltre il 6%, precisamente 6,61%. Questa la mappa per la provincia di Fermo. Un cambiamento radicale nelle scelte fatte dagli elettori, ma anche due conferme che portano Fabrizio Cesetti e Jessica Marcozzi nuovamente ad Ancona, sebbene su scranni opposti. E presto una riflessione interna ai dem sul futuro del partito e le prossime mosse politiche.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X