facebook twitter rss

‘Fiutata’ la marijuana nell’auto,
sopralluoghi negli stabilimenti balneari:
caccia all’incubo degli chalet

CONTROLLI - Gli agenti delle Volanti della Questura di Fermo hanno scovato della droga nel portaoggetti di una vettura a Lido Tre Archi. Identificate 70 persone e controllate 50 auto. Tra gli identificati anche un magrebino su cui risultava la ricerca per la notifica di un provvedimento di rigetto del permesso di soggiorno. Tre chalet presi di mira da un soggetto attualmente ricercato dalla Polizia
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Le forze dell’ordine proseguono senza sosta le attività di sicurezza nel quartiere costiero di Lido Tre Archi ormai quasi senza i turisti che lo hanno affollato nella stagione estiva.
Controlli a tutto campo sono stati effettuati anche ieri sera dagli agenti della Questura, del Reparto Prevenzione Crimine e dall’unità cinofila della Guardia di Finanza finalizzati, oltre a mantenere le condizioni di vivibilità e legalità del quartiere, anche a garantire il rispetto delle disposizioni relative al contenimento del contagio epidemico emanate recentemente dal Presidente della Regione Marche. Posti di controllo e controlli dinamici nel quartiere ma anche nel vicino territorio di Porto Sant’Elpidio dove sono stati commessi numerosi furti ai danni degli chalet.

“Le attività ad ampio raggio hanno certamente contribuito ad evitare la commissione di furti negli chalet della zona. Le verifiche su strada hanno portato all’identificazione di 70 persone ed al controllo di 50 auto, numeri che si aggiungono alle 190 persone e 140 veicoli controllati dalla Polizia di Stato fermana nella sola giornata di ieri. Tra gli identificati, un magrebino residente anagraficamente in un Comune dell’entroterra fermano, a carico del quale – spiegano dalla Questura – risultava la ricerca per la notifica di un provvedimento di rigetto del permesso di soggiorno. L’uomo è stato accompagnato in Questura ed affidato all’Ufficio Immigrazione per i provvedimenti di competenza.
Nel corso dei controlli è stato fermato un uomo che stava transitando a Lido Tre Archi a bordo di una utilitaria nella quale il prezioso fiuto del cane della Guardia di Finanza ha consentito di trovare, nel cassetto portaoggetti, un involucro contenente sei grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana detenuta per uso personale: droga sequestrata, patente ritirata e possessore segnalato alla Prefettura per l’applicazione delle conseguenti sanzioni previste”. Si diceva che la presenza dei poliziotti ha sicuramente contribuito ad evitare la commissione di furti negli chalet soprattutto a Porto Sant’Elpidio.
“Il personale della Polizia di Stato è infatti stato chiamato ad intervenire per effettuare sopralluoghi presso tre stabilimenti balneari nei quali un delinquente aveva provato ad accedere forzando i serramenti esterni non riuscendovi in due casi mentre nel terzo è riuscito ad accedere al locale, mettendolo a soqquadro. Alcune persone ascoltate dal personale della Polizia lo hanno descritto come un giovane che si muove in sella ad una bici da donna con cestino anteriore nel quale probabilmente ripone gli attrezzi per lo scasso e la refurtiva, indossando una felpa scura con cappuccio e scarpe da ginnastica e tali caratteristiche sono state confermate dalle immagini degli impianti di videosorveglianza. Il soggetto è ricercato dagli agenti della Questura”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X