facebook twitter rss

I carabinieri recuperano
la statua della Madonna rubata
dall’edicola sacra lungo la Mezzina

SANT'ELPIDIO A MARE - La statuina sacra è stata abbandonata in contrada Tenna. Ieri è stata riconsegnata a don Iginio, parroco della Santissima Addolorata
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Sant’Elpidio a Mare hanno ritrovato la statua della madonnina rubata mercoledì notte proprio a Sant’Elpidio a Mare, a Cura Mostrapiedi per la precisione, lungo la Mezzina. Evidentemente l’impegno dei carabinieri di Sant’Elpidio a Mare, Montegranaro e, più in generale, di tutta la compagnia di Fermo, guidata dal tenente colonnello Nicola Gismondi, nelle ricerche è stato tale da spingere i malfattori ad abbandonare la statuina in contrada Tenna dove i carabinieri di Sant’Elpidio a Mare e Monte Urano l’hanno ritrovata.

Ieri è stata riconsegnata a don Iginio, parroco della Santissima Addolorata. Un bel messaggio per la popolazione, la risposta immediata dei carabinieri nel rintracciare un manufatto religioso che, seppur senza un particolare valore storico-artistico, rappresenta un importante punto di riferimento religioso e comunitario per la frazione elpidiense.

“Un ringraziamento particolare al maresciallo Michele Guglielmi e all’Arma dei Carabinieri per il ritrovamento” hanno scritto dal Coro parrocchiale di Casette d’Ete.

Spaccata all’edicola sacra: sparisce la statua della Madonna lungo la Mezzina


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti