facebook twitter rss

Addio al porta a porta:
ecco le nuove isole ecologiche
Rifiuti da conferire senza pesarli

P.S.GIORGIO - Procedono a ritmo serrato le operazioni di installazione delle nuove isole tecnologiche per la raccolta dei rifuti in città da nord a sud. Il piano intanto è stato al centro di un vertice di maggioranza per spiegare i dettagli e le posizioni dei nuovi cassonetti.
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Sandro Renzi

Prosegue l’installazione delle nuove isole ecologiche e tecnologiche in città. Sono 80 quelle da piazzare da nord a sud. Più capienti dove gli spazi lo consentono, più piccole per le vie del centro. Il via è arrivato la scorsa settimana. Le prime a comparire sono state quelle in via XX Settembre e nel quartiere Santa Vittoria. Si potrà conferire senza limiti di orario o di giornate grazie ad una tessera che verrà recapitata direttamente a casa dei cittadini. E’ immaginabile che una volta completato il piano vi sia un periodo di “convivenza” con il sistema porta a porta prima di abbandonarlo definitivamente. E ciò per consentire ai sangiorgesi di abituarsi alle nuove modalità per la seconda volta in pochi anni. E proprio il piano di installazione delle nuove isole da parte della San Giorgio Distribuzione Multiservizi è stato al centro di una maggioranza convocata lunedì sera dall’assessore Andrea Di Virgilio per spiegare i dettagli dell’intervento che, è facile presumere, finirà per creare qualche malumore tra i residenti ormai abituati al porta a porta e poco inclini al cambiamento. Nel vertice è stata rimarcata da più parti la necessità di puntare sulla comunicazione anche preventiva. Deficit che avrebbe fatto storcere il naso a qualche assessore che non avrebbe saputo nulla dell’avvio delle operazioni di installazione dei nuovi cassonetti da parte della società municipalizzata.

Modulabili in funzione delle esigenze legate ai parcheggi ad esempio o degli spazi da occupare. Una cosa è certa, inoltre, sparisce l’obbligo del peso preventivo come avviene per le isole ecologiche già presenti nel quartiere nord. Verranno poste a circa 100 o 200 metri di distanza l’una dall’altra per favorire i cittadini. Intanto, recandosi a prendere il kit dei sacchetti in Comune, si apprende dalla Sgds  che “a partire dalla data di inizio del conferimento presso le nuove isole tecnologiche ecologiche, i sacchetti dei rifiuti dovranno essere riempiti per la metà della capienza” e che “una volta terminato il kit di sacchetti, saranno consegnati nuovi sacchetti più piccoli (ma più numerosi per favorire un conferimento più distribuito) e idonei alle isole ecologiche“.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti