facebook twitter rss

Reati e norme anti-Covid,
controlli straordinari
anche a Massa Fermana

MASSA - Numerosi posti di controllo hanno portato all’identificazione di 50 persone ed alla verifica di 45 veicoli, sia in transito che in sosta. Non sono emerse violazioni alle norme anti-Covid
Print Friendly, PDF & Email

Non è passata inosservata tra i cittadini di Massa Fermana la presenza, questa mattina, degli operatori della Polizia di Stato nel territorio comunale. Personale della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara con la collaborazione delle unità cinofile della Guardia di Finanza ha svolto, infatti, mirati servizi di controllo del territorio finalizzati principalmente alla prevenzione dei reati, dei quali è stata anche recentemente segnalata la recrudescenza da parte del sindaco Gilberto Caraceni (presente oltretutto questa mattina, in strada, insieme agli agenti della Polizia e ai finanzieri).
Come in occasione dell’attività di presidio del territorio svolta la sera del 16 settembre scorso, gli equipaggi hanno effettuato numerosi posti di controllo che hanno portato all’identificazione di 50 persone ed alla verifica di 45 veicoli, sia in transito che in sosta.

“I controlli – il report fornito dalla Questura all’esito dei controlli – sono stati finalizzati ulteriormente all’accertamento del rispetto delle disposizioni emanate per il contrasto alla diffusione della pandemia, con particolare attenzione all’uso dei dispositivi di protezione individuale e al divieto di assembramento.
A tal fine, oltre alle aree quali possibili luoghi di aggregazione spontanea, sono state sottoposte a verifica le adiacenze dei pochi esercizi pubblici aperti nel Comune. Grazie al senso di responsabilità dei massetani, non sono state elevate sanzioni amministrative per l’inosservanza dei provvedimenti emanati a tutela della loro salute.
E’ stata acquisita una decina di autodichiarazioni di persone provenienti, soprattutto per motivi di lavoro, dai Comuni vicini. Anche le unità cinofile della Guardia di Finanza hanno fornito il loro prezioso contributo, coadiuvando il personale della Polizia di Stato nel corso degli accertamenti su strada”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti