facebook twitter rss

Accordo tra Fermo e P.S.Giorgio
per assumere due dirigenti:
il concorso sarà unico

CONCORSO - Accordo tra Fermo e Porto San Giorgio per assumere due dirigenti con profilo contabile amministrativo. La procedura concorsuale sarà la stessa. Previsti così risparmi per le casse dei due enti.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

In tempo di Covid, con le casse comunali sempre più sofferenti, le Amministrazioni fanno il possibile per tagliare e risparmiare. Quelle di Fermo e Porto San Giorgio hanno trovato ad esempio il modo di fare economia anche sulle procedure concorsuali. Il punto di partenza ovviamente è stato lo stesso:  assumere un dirigente, profilo contabile amministrativo, per l’annualità 2021. Esigenza che accomuna tanto Fermo quanto la cittadina rivierasca. Il capoluogo di provincia si è così reso disponibile a svolgere il procedimento concorsuale in forma congiunta. Pesando pro e contro, i primi prevalgono nettamente. Oltre a risparmiare un po’ di soldini, si ritiene che questa modalità possa offrire “ai candidati una più ampia possibilità di impiego presso più enti attraverso la partecipazione ad un unico concorso pubblico”. Così si legge nella delibera approvata dall’esecutivo Loira.

Si tratta peraltro di coprire posti vacanti a tempo indeterminato e pieno.  Qualora si rendesse necessario, la graduatoria, nei limiti della sua validità, potrà essere utilizzata per l’eventuale copertura dei posti che si rendessero vacanti nello stesso profilo e categoria. Sarà il Comune di Porto San Giorgio, l’ente “titolare” cui compete la gestione della procedura. Dovrà quindi provvedere “alla fase preliminare, propedeutica e funzionale all’individuazione e alla determinazione di tutti gli elementi tecnici, finanziari e giuridici per dar luogo alla procedura concorsuale”. Ma anche alla costituzione della Commissione esaminatrice (concordata con il Comune di Fermo che dovrà assicurare almeno un commissario) e all’approvazione del bando di concorso, alla sua pubblicazione e alla diffusione. Ma come avverrà in concreto l’utilizzo della graduatoria? Le regole sono semplici:  sentiti i vincitori del concorso, i comuni di Fermo e Porto San Giorgio, d’intesa,  disporranno l’assegnazione del primo e secondo classificati alla rispettiva sede di destinazione. La graduatoria potrà essere eventualmente utilizzata anche da altri enti a ciò autorizzati. A tutti gli effetti tra i due Comuni ci sarà un accordo che resterà in vigore fino alla scadenza della graduatoria finale di merito.  Infine capitolo costi. Quelli relativi alla procedura concorsuale saranno a carico del Comune di Porto San Giorgio con esclusione delle spese per i commissari designati da Fermo. Chissà che questa operazione non preluda a qualcosa di più nel medio periodo, ovvero all’auspicata fusione o unione, se non dei Comuni, quanto meno di alcuni servizi svolti. Tema di cui si disquisisce, quasi ad orologeria, ad ogni scadenza elettorale. Ma sul quale i sindaci, anche passati, hanno sempre frenato gli entusiasmi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X