facebook twitter rss

Prima sfida dai
prestigiosi contorni mondiali
per l’arbitro Di Clementi

BOXE - L'elpidiense sarà chiamato a dirigere l'incontro valido il titolo continentale dei Superpiuma tra il ventiseienne Magnesi ed il trentasettenne Kinigamazi. "Orgoglio per tutto il movimento pugilistico marchigiano", dichiara il delegato federale Pietroselli
Print Friendly, PDF & Email

 

SANT’ELPIDIO A MARE – Sarà Sauro Di Clementi (foto) il giudice designato per la grande sfida internazionale tra i pugili Michael Magnesi, 26 anni, nativo di Cave e Patrick Kinigamazi, 37 anni, di nazionalità ruandese, che combatteranno questa sera 27 novembre a Fondi per il titolo mondiale vacante dei pesi Superpiuma.

La International Boxing Organization (I.B.O.) ha indicato proprio il presidente del settore arbitrale delle Marche, riconfermato per il quadriennio 2021/2024, Sauro Di Clementi, 57 anni, con 25 di esperienza, promosso internazionale lo scorso luglio, ad assumere il delicato ruolo di giudice del match che deciderà, unitamente ad altri due suoi colleghi, a chi assegnare il titolo mondiale della categoria superpiuma.

L’evento ha una valenza eccezionale per il pugilato italiano che a distanza di ben nove anni dall’ultimo mondiale disputato a Cagliari nel lontano 2011, ospita nel territorio nazionale un campionato internazionale di rilevante importanza.

Il match che aveva subìto il rinvio dal 6 novembre al 27 a causa della positività al Covid 19 del ruandese Kinigamazi, si disputerà questa sera alle ore 20,00 sul ring del Palasport di Fondi in provincia di Latina in assenza del pubblico come prescritto dai protocolli sanitari e federali. “La notizia della prestigiosa designazione, appresa da fonti sportive, ha inorgoglito tutto il settore pugilistico marchigiano”, ha dichiarato il delegato federale marchigiano Massimo Pietroselli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X