facebook twitter rss

Scogliere emerse, Franchellucci
e Stacchietti: “Presto il progetto esecutivo”

PORTO SANT'ELPIDIO - "Il 10 dicembre l'Università Politecnica delle Marche anticiperà all'amministrazione i risultati dello studio meteomarino dalle cui determinazioni dipenderà la progettazione definitiva dell'intervento di realizzazione di scogliere emerse nella città di Porto Sant'Elpidio"
Print Friendly, PDF & Email

“Giovedi 10 dicembre in modalità videoconferenza l’Università Politecnica delle Marche anticiperà all’amministrazione i risultati dello studio meteomarino dalle cui determinazioni dipenderà la progettazione definitiva dell’intervento di realizzazione di scogliere emerse nella città di Porto Sant’Elpidio” affermano il sindaco Nazareno Franchellucci e l’assessore Daniele Stacchietti .

“Da quando la Regione Marche ha approvato il  ‘piano di gestione integrata delle zone costiere’, 12 dicembre 2019, nel quale finalmente si prevedeva per la prima volta la possibilità per il nostro Comune di realizzare tale intervento a difesa dell’erosione costiera, si è immediatamente avviato l’iter progettuale per realizzare un’opera assolutamente indispensabile al futuro di questa città. Con questa consapevolezza l’amministrazione comunale approvava, già qualche giorno dopo, il progetto preliminare di realizzazione delle scogliere emerse e provvedeva, appena ricevuti i fondi regionali, ad affidare gli incarichi per lo studio batimetrico e lo studio meteomarino proprio per trovarsi nelle condizioni di poter realizzare la progettazione definitiva, avviare le procedure di Valutazione di Impatto Ambientale e finalmente trovarsi nelle condizioni di poter appaltare i lavori.”  “E’ sicuramente una notizia importante per la nostra città che dimostra l’assoluta attenzione al tema dell’erosione costiera  attraverso la realizzazione di una progettazione nuova per la città che è complessa e mastodontica ma al contempo necessariamente celere, per quanto lo rendano possibile il rispetto delle regole di procedura, vista l’importanza dell’opera per la città”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X