facebook twitter rss

Auto bloccata nel sottopasso allagato:
i poliziotti si gettano in acqua
e portano in salvo una donna

FERMO - L'sos è scattato poco prima delle 21. In via La Malfa si è precipitata una pattuglia della Polizia che ha raggiunto la donna nell'abitacolo per poi portarla in salvo ed affidarla al 118. Sul posto anche tre mezzi dei vigili del fuoco
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Attimi di apprensione ieri sera, poco prima delle 21, a Lido San Tommaso, per una donna rimasta impantanata con la sua auto nel sottopasso di via La Malfa. A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti. Quell’acqua arrivata ai finestrini infatti ha rischiato di intrappolare la donna nell’abitacolo con conseguenze a dir poco drammatiche.

Ma fortunatamente per lei sul posto è arrivata a sirene spiegate una pattuglia delle Volanti della Polizia di Stato della Questura di Fermo. E i due poliziotti, senza esitare un istante, si sono gettati nell’acqua, all’interno del sottopasso, ed hanno raggiunto il veicolo.

“Sì, quei poliziotti sono stati due angeli – racconta una residente – pioveva molto e il livello dell’acqua continuava a salire nel sottopasso. Ma i due agenti si sono gettati in acqua ed hanno raggiunto l’auto. Poi hanno tratto in salvo la donna che è stata assistita dall’ambulanza, arrivata nel frattempo in via La Malfa, insieme a tre mezzi dei vigili del fuoco”.

“Sì, sono stati eroici, gettarsi in quell’acqua torbida e fredda e raggiungere la donna che se l’è vista davvero brutta, è stato un gesto di coraggio e di spirito di servizio. Hanno anche messo a repentaglio la loro, di vita, per salvare l’automobilista – racconta un residente – quei due poliziotti sono stati davvero esemplari, e ci sentiamo di ringraziarli di cuore per quello che hanno fatto ieri, nello specifico, e per quello che la Polizia di Stato fa tutti i giorni per i cittadini”.

“Ieri sera verso le ore 21, il personale della Volante della Questura – il fatto nel resoconto ufficiale della Questura di Fermo che richiama anche un precedente salvataggio avvenuto lo scorso 30 giugno – nel corso dei servizi di controllo del territorio per la prevenzione dei reati e finalizzati ulteriormente al controllo del rispetto delle disposizioni emanate a contrasto della diffusione dell’epidemia, mentre transitava in località Lido San Tommaso, ha ricevuto la comunicazione dalla Sala Operativa che una cittadina aveva segnalato una autovettura ferma nel sottopasso ferroviario allagato nei pressi di via La Malfa, che l’acqua aveva raggiunto i finestrini e che c’era una donna, la conducente, in difficoltà, bloccata sul veicolo. In pochi istanti i due poliziotti hanno raggiunto la zona segnalata e, dopo aver preso atto della situazione, senza esitazione sono prontamente entrati nell’acqua fino alla cintola raggiungendo la donna bloccata e portandola in braccio fino all’asciutto. Poco dopo è giunta sul posto anche una seconda Volante della Questura gli operatori della quale hanno coadiuvato i colleghi nella attività di soccorso. Anche il personale medico del 118 è giunto velocemente occupandosi di prestare le prime cure alla donna. La strada di accesso al sottopasso, in considerazione dell’evidente pericolo per i mezzi e le persone in transito è stata chiusa mentre l’autovettura rimasta bloccata è stata rimossa da un autocarro del soccorso stradale. Ancora una attività di soccorso pubblico portata a termine dal personale della Polizia di Stato, che non ha esitato ad entrare in acqua per portare in salvo la guidatrice rimasta bloccata. La Questura ringrazia la cittadina che, con coscienza ed elevato senso civico, ha effettuato la segnalazione di pericolo consentendo agli operatori il celere e positivo intervento di soccorso”.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X