facebook twitter rss

L’inarrestabile Videx
vale l’ottava meraviglia

SERIE A3 - Al PalaGrotta matura la vittora di torneo numero otto, la marcia dei ragazzi guidati da Massimiliano Ortenzi non conosce quindi pause. Rispedita al mittente la Franco Tigano Palmi, battuta con un nuovo, ennesimo, perentorio consuntivo di tre set a zero
Print Friendly, PDF & Email

Tutta la felicità dei grottesi per la vittoria di torneo numero otto

GROTTAZZOLINA – Al PalaGrotta arriva l’ottavo successo consecutivo, il terzo in otto giorni, al cospetto di un avversario solido e preparato. E’ una vittoria di carattere che riporta la Videx in vetta insieme a Galatina ma con un jolly da spendere al momento opportuno.

Coach Ortenzi schiera Marchiani e Calarco in diagonale, Vecchi e Starace in attacco, Romagnoli e Cubito al centro con Romiti libero. Palmi risponde con Parisi-Laganà, Zappoli e Garofalo laterali, Porcello e Remo al centro e Carbone a gestire le operazioni di seconda linea.

IL TABELLINO

VIDEX GROTTAZZOLINA 3: Perini ne, Romagnoli 6, Cubito 8, Vecchi 9, Calarco 21, Pison ne, Reyes, Di Bonaventura, Viciedo ne, Starace 12, Gaspari ne, Marchiani 3, Romiti (L). All. Ortenzi

PALLAVOLO FRANCO TIGANO PALMI 0: Amato ne, Porcello 5, Morelli ne, Zappoli 3, Limberger ne, Garofalo 10, Concolino, Parisi 2, Di Carlo (L2) ne, Cormio 1, Laganà 13, Remo 4, Carbone (L1). All. Polimeni

ARBITRI: Grassia e Salvati

PARZIALI: 28-26 (29’); 25-20 (26’); 25-18 (22’)

LA CRONACA

L’inizio di gara mette subito in evidenza un grande equilibrio che si protrarrà per tutto il match. A Vecchi e Cubito rispondono Garofalo e Parisi (4 pari). Calarco inizia a spingere ma Palmi tiene botta con Laganà e Porcello (11-10). Coach Ortenzi chiama il primo time-out del match quando Laganà ferma Calarco a muro (14-15). La pausa fa bene a Vecchi e compagni che riprendono a macinare gioco, tornano avanti con Calarco e costruiscono il +3 costringendo questa volta coach Polimeni a fermare il gioco sul 23-20. Il parziale sembra avviarsi alla conclusione quando Cormio dai nove metri consegna ai padroni di casa la prima di tre palle set (24-21) ma l’ace di Laganà e la sferzata di Garofalo, dopo l’errore di Vecchi al servizio, riaprono clamorosamente il set (24 pari). I grottesi vedono annullati due vantaggi consecutivi ma al terzo tentativo, con Cubito e capitan Vecchi, riescono a chiudere un sudatissimo primo set (28-26).

Nel secondo parziale i ragazzi di Ortenzi premono subito sull’acceleratore e creano margine con Cubito e Calarco (4-1). Palmi però non vuol fare da comparsa e lo evidenzia a chiare lettere prima con quattro punti consecutivi, complice un ace di Zappoli, che valgono il pari (7-7) poi con l’uno-due targato Laganà-Garofalo per il vantaggio ospite (8-9). Grottazzolina risponde per le rime e infila una serie da quattro, aperta e chiusa da Romagnoli, prima del time-out avversario (12-9). Starace mantiene le distanze ma Palmi è un osso duro e torna in auge con il solito Laganà mettendo a referto altri quattro punti consecutivi che valgono il controsorpasso (15-16). Coach Ortenzi ferma il gioco e la Videx si ricompone. Calarco e Starace da un lato, Laganà e Garofalo dall’altro trascinano alle fasi finali un set sul filo del rasoio (20 pari). Da qui la svolta: dopo il pari di Starace, la Videx registra lo strappo decisivo infilando cinque segnature consecutive che non lasciano scampo a Parisi e compagni. Calarco conquista la prima di quattro setball e Starace va a segno (25-20).

Chi aveva previsto un terzo set in discesa, ha fatto male i suoi conti. In avvio Palmi spinge forte al centro con Porcello e trova il doppio vantaggio (2-4). A Vecchi e Romagnoli rispondono Cormio e Laganà che aumentano il distacco (5-8). Vecchi e compagni mantengono il sangue freddo e con l’uno-due targato Cubito-Starace riacciuffano il pari (10-10). Marchiani ferma Laganà a muro ed apre al nuovo vantaggio Videx, consolidato da Vecchi e Calarco (17-14). Coach Polimeni ferma il gioco nella speranza di sovvertire le sorti del match ma stavolta i grottesi non concedono alcun margine di recupero. Il solito Calarco, top scorer con 21 punti, apre e chiude una serie da tre che vale il + 5 (21-16). Palmi ha finito la benzina e capitan Vecchi ne approfitta per guidare i suoi verso la chiusura del set. Fatale l’errore di Porcello dai nove metri che vale il 25-18 finale in favore di una Videx che non accenna a rallentare.

LE DICHIARAZIONI

Un altro successo di spessore dunque, da squadra matura, contro un avversario che ha venduto cara la pelle dal primo all’ultimo pallone. Un’altra tappa di un percorso pazzesco che dall’ottobre del 2019 ad oggi presenta lo zero alla voce “sconfitte”. Numeri da capogiro e prestazioni convincenti che fanno certamente bene alla squadra nella settimana che precede lo scontro diretto con Galatina.

“Sapevamo che sarebbe stata una partita di alto livello – ha dichiarato coach Ortenzi a margine del match di domenica -, nella quale avremmo dovuto accettare di soffrire, lottando punto a punto, perché Palmi è una squadra che mette pressione. I ragazzi sono stati bravi sotto questo punto di vista a tenere un ritmo di gioco alto per tutto l’arco della gara ed a fare la differenza in difesa ed al servizio nei momenti chiave. Ad inizio stagione avremmo messo la firma su un percorso del genere – ha proseguito il coach -. Ora però pensiamo a chiudere il girone di andata. Sarà importante arrivare bene fisicamente e mentalmente alle partite che contano”.

Una striscia vincente frutto di una crescita importante sotto il profilo tecnico e soprattutto mentale: “Abbiamo affrontato una squadra che gioca molto bene a pallavolo ma siamo stati bravi a non sprecare nulla nei momenti di difficoltà – ha commentato Roberto Romiti -. E’ stata una vittoria meritata, la forza del gruppo sta nella consapevolezza di essere una squadra valida che sa recuperare e giocare punto a punto contro qualsiasi avversario. Giochiamo con serenità sotto questo punto di vista – ha aggiunto il libero grottese -, ma ciò non toglie che dobbiamo restare sempre concentrati per continuare su questa strada. Ora siamo chiamati al rush finale per concludere al meglio il girone di andata, godiamoci questo momento ma prepariamoci a tornare a lavorare sodo perché ci aspetta un periodo bello impegnativo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti