facebook twitter rss

Concessioni demaniali marittime:
in corso l’estensione fino al 2033

FERMO - Il sindaco Calcinaro: “Andiamo incontro ai nostri operatori turistici”. L’assessore Di Felice: “Modo per gli operatori di poter programmare investimenti”
Print Friendly, PDF & Email

Facendo seguito alle normative statali, come la legge di bilancio dello Stato n.145 del 2018, alle precedenti indicazioni operative della Regione Marche e, da ultimo, anche al recente Decreto Rilancio che, rafforzandola, conferma la proroga delle concessioni demaniali marittime fino al 2033, il Comune di Fermo sta procedendo in questi giorni alle medesime estensioni delle concessioni, sulla base delle istanze giunte nei termini.

“L’avevamo detto e l’abbiamo fatto: Fermo cerca di andare incontro ai propri operatori turistici con questo che rappresenta un impegno importante, sempre con un occhio alle dinamiche fra Italia e Europa – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro. Intanto però il percorso è chiaro, netto, già intrapreso e mi auguro che sia di buon auspicio per nostri operatori, che colgo l’occasione per incoraggiare per la prossima estate, per noi molto importante”.

Un’azione che, in osservanza ai dettati legislativi succedutisi fino a questo momento, mira comunque a tutelare il lavoro di un comparto importante per la città di Fermo, come ricorda l’Assessore all’Urbanistica Mariantonietta Di Felice: “si tratta di un sostegno al futuro turistico ed economico della nostra costa, permettendo agli imprenditori del settore balneare di programmare gli investimenti e la promozione delle prossime stagioni, in continuità e tranquillità”.

Concessioni che, dunque, come previsto dalla legge, riguardano la gestione di stabilimenti balneari, degli esercizi di ristorazione e somministrazione di bevande, di noleggio di imbarcazioni e natanti in genere, della gestione di strutture ricettive ed attività ricreative e sportive, degli esercizi commerciali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti