facebook twitter rss

Maxi operazione dei carabinieri,
24 arresti per spaccio anche a Fermo (Foto/Video)
Sequestrata eroina per 2 milioni

MARCHE E ABRUZZO - Si tratta di una operazione, Daraga, condotta dai militari del comando provinciale di Macerata, col supporto dei colleghi di Fermo, Teramo, Roma e Latina, dell’elicottero del Nucleo di Pescara, del personale dei Nuclei cinofili di Pesaro e Chieti. La misura cautelare è stata firmata dal gip Giovanni Manzoni.
Print Friendly, PDF & Email

arresti-spaccio-macerata11_censored-650x488

Uno degli arrestati portato in caserma a Macerata stamattina

di Gianluca Ginella

Ventiquattro misure cautelari per spaccio sono state eseguite nella notte dai carabinieri che alle 7,30 di questa mattina hanno fatto ritorno in caserma a Macerata con una colonna di mezzi (circa 25) come non si era mai vista e accompagnati dall’elicottero che ha sorvolato il centro cittadino. Arresti eseguiti a Porto Recanati (Hotel House), a Roma, Fermo, Teramo e Latina.

arresti-spaccio-macerata7_censored-650x488

Si tratta di arresti, 24 quelli disposti, di cittadini pakistani e afghani coinvolti in un giro di spaccio di eroina. Impegnati anche i carabinieri della Compagnia di Fermo che hanno messo in atto alcuni arresti anche nel nostro territorio. 

Si tratta di una operazione, Daraga, condotta dai militari del comando provinciale di Macerata, col supporto dei colleghi di Fermo, Teramo, Roma e Latina, dell’elicottero del Nucleo di Pescara, del personale dei Nuclei cinofili di Pesaro e Chieti. La misura cautelare è stata firmata dal gip Giovanni Manzoni. A coordinare le indagini il procuratore Giovanni Giorgio. Gli arrestati fanno parte, secondo le indagini, di una filiera criminale dedita allo spaccio di eroina in provincia. Le principali basi logistiche, per nascondere la droga che poi doveva essere tagliata, erano l’Hotel House di Porto Recanati, un casolare di Montecassiano e un’abitazione di Potenza Picena. L’operazione ha radici lontane oltre un anno: nasce da da una attività investigativa del settembre 2019, a Potenza Picena.

arresti-spaccio-macerata5_censored-650x488In quel caso i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo di Macerata avevano condotto indagini su di un pakistano, che con alcuni connazionali faceva arrivare da fuori regione la droga, per poi tagliarla e confezionarla e venderla sul mercato. Pedinamenti, servizi di osservazione, intercettazioni telefoniche, ambientali, localizzazioni satellitari di precisione, riprese video e fotografiche hanno permesso ai carabinieri di ricostruire un traffico di eroina in provincia. La droga arrivava sia dall’Afghanistan che dal Pakistan, passando per la Grecia seguendo la rotta balcanica. Per evitare i controlli, l’eroina pura arrivava all’interno di confezioni di barrette di cioccolato, e di caramelle. Un altro metodo era il trasporto con dei corrieri che viaggiavano su mezzi pubblici e la nascondevano nei bagagli o sotto la suola delle scarpe. Altra opzione era quella di utilizzare gli ovulatori che ingerivano la droga per poterla far arrivare a destinazione.

Oltre ai 24 indagati colpiti da misura cautelare, nel corso delle indagini sono state arrestate 16 persone (scoperte in attività di spaccio) e altre 14 sono state denunciate. Inoltre sono stati sequestrati 6 chili e 100 grammi di eroina pura che una volta tagliata avrebbe reso 100mila dosi per guadagni di circa 2 milioni di euro. Grazie alle numerose testimonianze è stato ricostruito l’ingente giro d’affari degli arrestati che, solo nel 2019, avrebbe fruttato oltre 500mila euro. Il grosso dei proventi veniva poi reinvestito per comprare altra droga.

arresti-spaccio

L’operazione all’Hotel House

arresto-spaccio

arresti-24-spaccio-650x488

L’elicottero dei carabinieri sorvola il centro di Macerata

arresti-24-650x488

arresti-spaccio-macerata10_censored-650x488

arresti-spaccio-macerata13_censored-650x488

arresti-spaccio-macerata9_censored-650x488

arresti-spaccio-macerata4_censored-1-650x488

arresti-spaccio-macerata3_censored-650x488

arresti-spaccio-macerata2_censored-650x488

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X