facebook twitter rss

Covid e controlli in notturna:
coppia in auto senza motivo, sono recidivi
Inseguita una donna ubriaca al volante

PORTO SANT'ELPIDIO - Sono state 90 le persone identificate, 60 i veicoli controllati ed una decina le autodichiarazioni ritirate e verificate dalla Polizia della Questura di Fermo
Print Friendly, PDF & Email

Ieri sera sono stati effettuati mirati controlli, disposti dal Questore di Fermo, nel Comune di Porto Sant’Elpidio sia per la prevenzione dei reati sia per la verifica del rispetto delle disposizioni relative al contrasto della diffusione della pandemia. In campo, anche questa volta, il personale delle diverse articolazioni della Questura, compresa la Squadra Mobile, la Polizia Scientifica e la Polizia Amministrativa, con la collaborazione degli operatori del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e con l’ausilio dell’unità cinofila della Guardia di Finanza.
Specifici servizi che hanno interessato tutto il territorio comunale, dalla zona costiera alle aree interne, nel quale sono stati svolti posti di controllo e verifiche presso le attività commerciali inerenti il rispetto degli orari di chiusura. Sono state 90 le persone identificate, 60 i veicoli controllati ed una decina le autodichiarazioni ritirate e verificate.
“Dopo le ore 23, è stata controllata da una pattuglia – i dati forniti dalla Questura – una autovettura a bordo della quale c’era una coppia in transito a Porto Sant’Elpidio. “Gli occupanti, i quali non avevano al seguito la prescritta autodichiarazione giustificativa del loro spostamento né motivi validi per allontanarsi dall’abitazione, sono stati sanzionati amministrativamente con sanzione raddoppiata in quanto recidivi per la specifica violazione. Al termine del servizio è stata controllata una donna fermana la quale guidava ponendo in essere manovre pericolose per la circolazione. Dopo un breve inseguimento gli operatori sono riusciti a fermare la vettura e la conducente, in evidente stato di ebbrezza alcolica, ha tentato di giustificare la sua presenza in orario non consentito con dichiarazioni prive di senso.
La donna è stata sanzionata per la violazione delle disposizioni relative al divieto di spostamento e denunciata all’Autorità Giudiziaria per il rifiuto di sottoporsi alla prova dell’alcooltest mentre l’autovettura è stata affidata ad una officina autorizzata. Al termine degli adempimenti, in considerazione del suo precario stato di salute causato dall’ebbrezza alcolica, la donna è stata affidata a personale del locale nosocomio”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X