facebook twitter rss

Provincia, surrogati
i due consiglieri decaduti

FERMO - Con lo scioglimento del Consiglio comunale di Montegranaro sono decaduti dalla carica all'ente fermano Aronne Perugini e Gastone Gismondi. Al loro posto entrano nell'assise provinciale Pierluigi Malvatani e Luca Pezzani
Print Friendly, PDF & Email

 

Moira Canigola, presidente della Provincia di Fermo

Il Consiglio Provinciale, svoltosi in videoconferenza il 28 dicembre scorso, ha preso atto che, a seguito della sospensione del Consiglio Comunale di Montegranaro, disposta con decreto del Prefetto di Fermo (prot. n. 48844 del 16.12.2020), sono decaduti dalla carica di consigliere provinciale l’avvocato Aronne Perugini e il ragionier Gastone Gismondi, eletti nella consultazione elettorale del 31.10.2018.

Il consigliere Perugini, eletto nella lista “Intesa per la Provincia”, è stato surrogato con Pierluigi Malvatani, mentre il consigliere Gismondi, eletto nella lista “Progetto Provincia” è stato surrogato con Luca Pezzani.

La presidente Canigola, dopo la convalida dei surroganti, ha ringraziato i consiglieri provinciali uscenti per il lavoro svolto, ringraziando il consigliere Perugini, che ha svolto anche le funzioni di presidente della Provincia in un momento alquanto delicato per la vita dell’ente, ovvero nella fase di attuazione della riforma Delrio, e il consigliere Gismondi per l’attività svolta.

“Rivolgo un saluto di benvenuto ai nuovi consiglieri Malvatani e Pezzani – commenta la presidente Canigola – e auguro loro buon lavoro, con l’auspicio che si possa proseguire nel solco della collaborazione e del costruttivo confronto, operando sinergicamente nell’azione di rilancio del ruolo della Provincia a favore dello sviluppo di tutto il nostro territorio, soprattutto in un momento così difficile, come quello attuale, in cui si sta convivendo con il Covid 19 e con le sue conseguenti ricadute economico e sociali”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti