facebook twitter rss

Viabilità, l’annuncio di Calcinaro e Luciani:
“4 milioni di euro per la sistemazione delle strade danneggiate dal sisma del 2016”

FERMO - Finanziamento del Commissario per la ricostruzione al soggetto attuatore dei lavori, l'Anas Si tratta delle arterie di via Tornabuoni, Pompeiana, Tirassegno e Santa Petronilla
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Ingrid Luciani

Un risultato importante, quello che vede giungere risorse che arrivano dal Commissario per la ricostruzione all’Anas per risolvere problematiche che il sisma del 2016 ha portato sulla nostra viabilità, in particolare su arterie molto importanti, come quella evidente a tutti in via Tornabuoni, la Pompeiana, il Tirassegno e la parte della strada Fermo-Porto San Giorgio all’altezza di Santa Petronilla che il sisma aveva fortemente colpito. Si tratta di un finanziamento importante e di lavori veramente attesi, per cui esprimiamo soddisfazione per questi fondi che sono stati riconosciuti per la sistemazione di queste strade comunali”. Le parole del Sindaco Paolo Calcinaro dopo l’assegnazione di 4 milioni di euro da parte del Commissario per la ricostruzione destinati alla sistemazione da parte di Anas, quale soggetto attuatore, di alcune importanti strade comunali, che hanno subìto danni e dissesti a causa del terremoto del 2016.

Lavori importanti e interventi che l’Amministrazione Comunale di Fermo seguiva da tempo, come aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani: “in particolare per il dissesto di via Tornabuoni si tratta di un risultato molto importante, in quanto da tempo, si attendeva il finanziamento dal sisma del ’97, con la Protezione Civile regionale cercavamo di porre l’attenzione e l’urgenza per un intervento da poter realizzare prima possibile, per cui ringrazio l’impegno del Dirigente Alessandro Paccapelo che ha contribuito al raggiungimento di questo obiettivo. A questo si aggiunge il fatto che il Ministero dell’Interno ha anche finanziato la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori sempre per la stessa arteria, attestando così l’importanza che abbiamo sempre dato ad essa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti