facebook twitter rss

Rieti amaro, il recupero
non sorride all’Atletico Pse

SERIE D - In terra laziale finisce 3-1 in favore dei padroni di casa, che volano momentaneamente in vetta alla classifica del girone F. Ad alleggerire il passivo di giornata, il rigore trasformato da Spagna nel finale. Rinviato invece causa Covid il match del fine settimana a venire, previsto in casa del Footbal Club Matese
Print Friendly, PDF & Email

Una fase di gioco tra Rieti ed Atletico Porto Sant’Elpidio

di Paolo Gaudenzi

 

RIETI – “Affrontiamo un Rieti che viene da una lunga serie di vittorie consecutive, con giocatori importanti e lo faremo dopo aver iniziato un percorso con diversi elementi nuovi. Tutta la rosa si è resa disponibile, dobbiamo buttare in campo ogni energia, lottare su ogni pallone con grinta, determinazione e concentrazione. Nonostante siamo stati penalizzati da un nostro errore, nella trasferta di Castelfidardo ho visto molti progressi. Dobbiamo dare continuità a questi miglioramenti, crederci con impegno, sacrificio e collaborazione”.

Con queste parole mister Claudio Tridici si approcciava alla  gara andata in onda nel primo pomeriggio odierno, match in cui è stato ancora sostituito in panchina (per problemi di salute) da mister Di Giacomi, e terminata, purtroppo per gli adriatici fermani, con il successo del collettivo casalingo. 

IL TABELLINO

Le formazioni di partenza

RIETI 3: Scaramuzzino, Tiraferri, Gualtieri, Orchi, Scognamiglio, Montesi, Galvanio, Marchi, Fioretti, Esposito, Zona. A disposizione: Caruso, Tomassone, Sadek, Vari, Nobile, Malandruccolo, Lo Porto, Signate. All. Campolo

ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO 1: Cavalieri, Ravanelli, Aliffi, Palladini, Mercurio, Rosettani, Gusteri, Bordi, Spagna, Marcattili, Quinzi. A disposizione: Faini, Cinesi, Pierdomenico, Torresi, Doci, Vitali, Zira, Cesetti. All. Di Giacomi

ARBITRO:  Michele Pasculli di Como, assistenti Luca Chianese di Napoli e Domenico Luccisano di Taurianova

RETI: 34′ pt Montesi, 42′ pt e 35′ st Fioretti, 37′ Spagna (rig.)

LA CRONACA

Una sfida dal classico sapor di testa coda, ma con l’esito non del tutto scontato alla vigilia in considerazione dell’ampia porzione del primo tempo dibattuta a reti inviolate. La rottura degli argini è giunta solo oltre la mezz’ora di gioco, ed in inferiorità numerica difensiva biancoblù per un infortunio capitato al difensore centrale Mercurio. La repentina ripresa del gioco post episodio non permetteva infatti il cambio all’Atletico che, di li a poco, su un corner veniva perforato dalla rete di Montesi, in un’area per l’appunto priva di un importante elemento votato al gioco difensivo aereo. La seconda rete, a legittimare i valori dei laziali, arrivava a ridosso del duplice fischio con una conclusione di Fioretti ad insaccarsi dalla lunga distanza. Nel secondo tempo la nuova realizzazione dello stesso centravanti, lesto a capitalizzare in gol un traversone giunto dalla fascia. Ad edulcorare il pomeriggio trascorso in trasferta il rigore realizzato da Spagna sui titoli di coda, per il definitivo 3-1. L’Atletico ci ha provato, mettendo in mostra buon ritmo di gioco ma palesando di contro i limiti tipici di un collettivo giovane che, davanti ad un avversario ben quotato e più esperto come quello odierno, ha fatto leva sugli episodi e sui diversi uno contro uno per avere la ragione al triplice fischio. Con il successo in esame il Rieti vola momentaneamente in testa alla classifica del girone F di Serie D, lasciando desolatamente sul fondo l’Atletico Porto Sant’Elpidio. 

Nel mentre arriva anche l’ufficialità da parte della Lega Nazionale Dilettanti. L’azienda sanitaria di Caserta ha deciso, visti i casi Covid riscontrati nel prossimo avversario dell’Atletico, di porre tutto il gruppo squadra in quarantena preventiva, pertanto la gara in programma per domenica prossima, 24 gennaio, in casa del Football Club Matese è rinviata a data da destinarsi.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti